Quella che forse era una domanda

Alfredo Cotroneo alfredo a COTRONEO.ORG
Mar 11 Apr 2000 00:26:49 CEST


At 23:38 10/04/00 +0200, you wrote:
>Entrando invece un po' piu' seriamente nel merito della questione
>arbitrato mi preme segnalare che nel nostro e' sufficiente ventilare un
>ipotetico pregiudizio mentre in quello ICANN il "contestante" deve
>PROVARE che esistono i tre elementi che consentono l'attivazione
>"obbligatoria" della procedura amministrativa, ovvero deve dimostrare
>che:
>1) Il nome a dominio e' simile o confondibile con un marchio o
>servizio del contestante
>2) Il corrente assegnatario non ha diritti o interessi legittimi nel nome
>3) Il nome a dominio e' registrato ed usato in mala fede.

(etc)

>Scendendo invece di livello, in merito alle malcelate insinuazioni su
>"da che parte sto" preferisco stendere un ultimo pietoso velo, visto
>che mi ritengo assolutamente indipendente da: ISP, carriers,
>maintainers, confindustria, lobby di categoria, associazioni non-profit,
>politiche, religiose, sindacali, sportive, militari, movimenti di pensiero
>o assimilati, bande eversive, gruppi musicali o quant'altro.
>Temo che sia questo cio' che da fastidio.(oltre ad un sacco di altri
>miei pregevoli difetti)

Pregevoli o ... spregevoli che siano :-) : grazie. Sei stato di una
chiarezza esemplare e personalmente apprezzo molto la tua obiettivita'.

AEC



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe