La nuova normativa dei domini

Ignazio Guerrieri iguerrieri a PRONET.IT
Gio 13 Apr 2000 10:51:34 CEST


Condivido totalmente le perplessita' espresse da molti in ordine al testo
dello schema di provvedimento legislativo predisposto dal Governo.
L'elenco delle critiche sarebbe talmente lungo, che per contenerlo non
basterebbe un volume.... :-). Mi limitero' quindi a riassumere soltanto
quelli che a mio avviso rappresentano gli aspetti piu' problematici della
questione:
1. La genericita' del primo articolo e' sconfortante; l'esempio di
cavalli.it, fatto da Giorgio Brojanigo, e' emblematico al riguardo.
2. Il limite minimo di risarcimento del danno, fissato in 30000 euro, mi
sembra a dir poco giuridicamente discutibile (si noti che si parla di
*risarcimento del danno*, e non di sanzione pecuniaria).
3. L'inapplicabilita' della normativa ai domini diversi dal .it e' evidente,
ed e' gia' stata messa in rilievo da molti (il Presidente per primo).
4. Viene di fatto firmata una sorta di monopolistica delega in bianco alla
RA (ops, pardon, all'Anagrafe nazionale dei nomi a dominio), senza che a
questo, nei fatti, corrisponda un'analoga assunzione di responsabilita'
(avete presente come funzionano i procedimenti dinanzi al TAR?).
5. Per quanto concerne la non meglio precisata "procedura di conciliazione"
prevista dal secondo comma dell'art. 2, non credo che essa debba essere
confusa con un arbitrato; analoghe procedure sono previste, per esempio, per
le controversie di lavoro, ed il loro eventuale fallimento non preclude,
ovviamente, l'instaurazione del giudizio vero e proprio. Bisognera' vedere
se e come la questione verra' piu' approfonditamente regolamentata nel testo
definitivo, perche' l'attuale dicitura e' talmente generica da non
consentire ulteriori commenti.
6. La previsione della giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo
per i ricorsi contro gli atti della RA e' un'autentica chicca, la vera perla
finale dello schema di provvedimento; ma questo veramente richiederebbe un
approfondimento non idoneo a questa sede.
In ogni caso, concordo in pieno con quanto detto da Andrea Monti sul fatto
che si tratta dell'ennesima prova dell'incompetenza del ns. legislatore
(neanche ne avessimo avvertito il bisogno), e sull'opportunita' di convocare
la NA per discutere le eventuali iniziative.
Un cordiale saluto e buon lavoro a tutti.
Ignazio Guerrieri
----------------------------------------------------------
Avv. Ignazio Guerrieri
Via G. Nicotera, 29
00195 - ROMA
E-Mail: iguerrieri a pronet.it
Tel.: +39-06-3217708;  Fax: +39-06-3223335



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe