Posizioni strategiche

Claudio Allocchio Claudio.Allocchio a ELETTRA.TRIESTE.IT
Ven 14 Apr 2000 11:58:06 CEST


> prendere una decisione "strategica": siamo d'accordo con l'intervento
> statale in materia o riteniamo che non ce ne sia bisogno?

Come ho sempre ricordato da molti anni ormai, su alcune questioni
l'intervento del legilslatore statale e' necessario, perche' e' il solo
modo di risolverle.

Molto in fretta le questioni sono:

va riconosciuto che Internet esiste e che alcune delle sue attivita'
vanno regolamentate

va in qualche modo definito quali sono "le valenze" di un nome a dominio.
Tecnicamente lo sappiamo tutti che e' una stringa di caratteri e basta,
ma visto che i giudici spesso intervengono sull'argomento, allora serve
una legislazione (attenzione: basta anche solo dire "per i nomi a dominio
valgono gia' tutte le leggi esistenti - pleonastico - e in particolare le
seguenti attivita' sono considerate non ammesse").

va istituito inqualche modo il "Registry" anche per permettere di partire
in modo corretto con la istituzione dei Registrars indipendenti ed in
concorrenza tra loro

va fatta una legislazione internazionale (almeno nella UE) allineata,
perche' i confini su Internet non esistono.

Quindi, un tipo di intervento mi sembra necessario. Solamente il modo con
cui questo intervento ha "esordito" va incanalato nel modo giusto,
perche' il testo e' farcito di inesattezze, errori ed orrori che messi in
mano ad un giudice provocherebbero solo gravi danni a tutti.

Quindi bisogna muoversi a "correggere" le buone intenzioni venute male
nel DDL, e visto che e' un DDL abbiamo anche il tempo per farlo.

Penso che l'approccio migliore sia comunque quello "collaborativo", nel
senso di comunicare in modo chiaro i problemi che il DDL puo' portare e
suggerire il testo corretto da utilizzare.

La cosa non mi sembra affatto velleitaria, ma anzi e' il nostro dovere.

Buon Lavoro a tutti!
Claudio Allocchio



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe