Risposta: Nuove regole sugli Enti Conduttori

Alessandro Del Ninno ADelninno a TONUCCI.IT
Lun 4 Dic 2000 11:19:16 CET


Egregio Presidente,

La ringrazio della sua risposta chiarificatrice.
La mia opinione sull'appartenenza dei saggi all'Ente Conduttore č favorevole.
Ritengo che questa situazione non comporti problemi di imparzialitā o di inopportunitā, dovendo in primo luogo il saggio (ed il professionista in generale) agire avendo come "stella polare" l'assoluta imparzialitā di giudizio.
Inoltre, il controllo della presidenza da un lato e la libertā di scelta dei saggi dell'utente dall'altro (che possono optare o meno per un saggio appartanente all'ente Conduttore), garantiscono il funzionamento della procedura anche in casi come quello che riguarda il mil Studio.

Grazie

Avv. Alessandro del Ninno
Studio Legale Tonucci
Via Principessa Clotilde n. 7
00196 ROMA
Tel +39 06 3622708
Fax +39 06 3622750
e-mail adelninno a tonucci.it
http://www.tonucci.it

Tonucci Law Firm
Rome - Milan - Prato - Padua - Paris
New York - Tirana - Bucharest
http://www.tonucci.it

>>> Claudio Allocchio <Claudio.Allocchio a elettra.trieste.it> 4/12/00  0.07 >>>
Buon Giorno a tutti,

no ho ancora esaminato in dettaglio le modifiche apportare dal CE, per
cui mi riservo di rispondere e proporre le mie opinioni all'assemblea nel
prossimo futuro, ovviamente entro i 10 giorni previsti.

Ricordo solo a tutti che avevo gia' fatto osservare al CE che NON vedo
alcun problema nel fatto che tra i "saggi" di un ente conduttore vi siano
membri dell'ente conduttore stesso.

Non ho nemmeno visto una esplicita preoccupazione da parte dell'assemblea
su questo fatto, per cui sono perlomeno sorpreso che il CE habbia trovato
cosi' importante apportare questa modifica senza che via sia una
apparente motivazione indotta da fatti che possano far pensare che avere
tra i saggi dei membri dell'ente conduttore possa portare a conseguenze
tali da ritenere questo fatto negativo. E' infatti compito del presidente
valutare sulla condotta di un ente conduttore...

Per quel che riguarda le preoccupazioni di chi ha approntato una domanda
(ed io ne ero al corrente) mentre il CE stava modificando le procedure,
in tutti i casi di cambio e' stata accettata documentazione o tipologie
di domande in vigore prima del cambio e c'e' stato un periodo di validta'
del veccio formato e/o normativa. Quindi le preoccupazioni espresse non
hanno motivo di essere.

Buon Lavoro a tutti,
Claudio Allocchio

PS ovviamente vi sto chiedendo sina da ora se ritenete corretto che i
saggi non possano far parte di un ente conduttore.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe