R: Re: R: R: Date di assegnazione

Giorgio Just giorgio.just a WAVENET.IT
Ven 4 Feb 2000 18:56:50 CET


Nota: visto che la Lista <IP-NSP-ITA a NIC.IT> sembra non funzioni da ieri
invio alla Lista ITA-PE, il messaggio di cui non ho avuto conferma di
ricezione da stamattina.
E' comunque un problema comune alle due Liste.

MESSAGE  RESEND:

No, caro Lo Vecchio, il problema è che molti in questa Lista sono poco
informati e fanno troppe volte della inutile e furoviante confusione.
Sinteticamente (e non per sopravvanzare Claudio Allocchio che credo
interverrà nel suo ruolo ufficiale) le cose stanno così:
la registrazione dei Domain nel ccTLD .IT  è delegata alla Registration
Authority (RA), emanazione dello IAT-CNR;
per iniziativa di un gruppo di esperti del settore telematico e di vari
Provider, si e' costituita un'altra entita' detta Naming Authority (NA) che
ha il ruolo di stabilire le "regole" secondo le quali la RA procede alla
registrazione dei Domain nel ccTLD .IT;
RA e NA sono entità autonome che svolgono due funzioni diverse anche se
collegate;
di conseguenza, la RA presa visione delle "regole" emanate dalla NA :
attualmente e' in vigore la Versione 3.2 di tali regole (vedere il sito
www.nic.it/NA) - le applica secondo metodi operativi di sua scelta;
la questione fax o non fax e' stata a lungo dibattuta dalla NA: tutti
sarebbero favorevoli ad un sistema piu' snello e meno burocratico, ma
attualmente il fax e' l'unico sistema di trasmissione di documenti che
abbia valore legale. Si puo' discutere se abbia senso o meno continuare a
pretendere determinate garanzie da parte di chi registra (non i Maintainer,
ma i soggetti richiedenti) dominii in Italia, ma sembra che almeno per ora
questa impostazione si ampiamente condivisa;
quindi: liberalizzazione del ccTLD .IT va bene, ma conservando determinate
garanzie;
all'atto pratico questo ha determinato l'intasamento dei fax della RA e
situazioni obiettivamente difficili dovute al fatto che non si riesce a
sapere in tempo se la spedizione delle LAR e' andata a buon fine o meno;
da esperienze personali posso pero' affermare che la RA sta svolgendo il
suo lavoro regolarmente: noi MNT dobbiamo pero' anche collaborare sia
informandoci bene sulle procedure e sia cercando di essere precisi in esse;
questo significa: la LAR e' il *PRIMO* documento che va inviato alla RA per
dare corso alla procedura; per inviare il modulo via mail ci sono 10 giorni
di tempo, ma prima lo si fa meglio e': in ogni caso il modulo e' sottoposto
a procedure di controllo automatiche che danno delle risposte in tempi
brevi, dando quindi la possibilita' al MNT di correggeri eventuali errori o
omissioni; e' pero' fondamentale che la LAR sia *PERFETTA* perche' in caso
contrario viene semplicemente non accolta; recentemente il Comitato
Esecutivo della NA  ha ribadito che errori formali che non modificano la
correttezza della LAR devono essere segnalati dalla RA per la correzione.

Questo e' un quadro molto sintetico, ma credo sufficiente a chiarire molti
malintesi: direi ancora che le segnalazioni, proteste, solleciti sulle
registrazioni vanno indirizzate a staff a nic.it che *DEVE* rispondere.
Saluti a tutti
Giorgio Just
WAVENET-MNT


At 09.45 04/02/00 +0100, LORENZO LO VECCHIO - DIRETTORE STAFF RECORD NEWS
wrote:
>Scusate, ma chi non è interessatio a questo aprofondimento se ne tenga
>fuori, invece di parlare per monosillabi (o giusto qualcosina di più).
>
>E' necessario fare chiarezza e su questo fronte chiedo a tutti il massimo
>apporto.
>
>Riprendiamo dunque dall'inizio:
>
>- noi inviamo un fax con la lettera di AR ad un certo numero fi fax
>- la data di ricezione di questa lettera fa fede sulla precedenza del
>diritto
>- il fax è spesso occupato e, quindi, a volte passando giorni da quando
>viene inviato il modulo per il check del DNS a quando viene inviato il fax
>- capita spesso che nel frattempo qualcun altro riesca a completare questa
>operazione proprio in questo intermezzo di tempo e la cosa puzza molto.
>- sto chiedendo queste informazioni in quanto abbiamo già interessato la
>magistratura e sarebbe più oportuno che le persone addette a questo servizio
>ci dessero chiarimenti nel merito. Qui invece sembrano rispondere solo gli
>altri maintainers o... chi, vi ...non si sa bene.
>- ribadisco infine che il metodo di assegnazione delle priorità del diritto
>non può essere quello della ricezione del fax, ma deve essere quello
>dell'invio del primo modulo elettronico.
>
>Come mai chi si allerta a rispondere, giustificando le emergenze del proprio
>lavor, quando si tratta di dare risposte chiare su questi argomenti si
>eclissa?
>
>Grazie a chi vorrà tenere alimentata questa discussione.
>
>----- Original Message -----
>From: Claudio Allocchio <Claudio.Allocchio a ELETTRA.TRIESTE.IT>
>To: <IP-NSP-ITA a NIC.IT>
>Sent: Thursday, February 03, 2000 9:59 AM
>Subject: Re: R: R: Date di assegnazione
>
>
> > Ma come ho detto, la NA non c'entra niente... quindi non vi puo' dare
> > alcuna risposta, e se le desse sarebbero "infondate" perche' non abbiamo
> > ne fax, nel ricezione di lettere....
> >
> > Cerchiamo, per favore, di non invocare i soliti mali italiani... se mi
> > chiedete perche' non vi hanno rimborsato l'IRPEF del del 1993, vi
> > rispondo nello stesso modo.
> >
> > Grazie della collaborazione
> > Claudio Allocchio
> >



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe