Contratto,autostrade,carta

Griffini Giorgio grigio a MEDIAPOINT.IT
Sab 12 Feb 2000 17:04:59 CET


>
> Mi sfugge ancora pero' perche' al mondo (e nella UE) sia soltanto il ns
> sistema di registrazioni (RA) che chieda un contratto scritto ai
> maintainers per una somma cosi' irrisoria (20-30 k Lire) e soprattutto un
> altro contratto (LAR) all'assegnatario! D'accordo sulla questione che la
> firma con valore legale e' quella su una lettera o fax, MA non e' questo il
> punto:
>
La LAR all'assegnatario non e' solo un contratto.... e' una
liberatoria.... e libera la RA dalle responsabilita' dell'assegnazione in
uso del nome a dominio. Nel caso UK, se non mi ricordo male,  mi
sembra che abbiano avuto problemi in questo senso...con soggetti
che hanno chiamato in causa il NIC per impropria assegnazione...

> ==> e' davvero necessario un contratto per una somma cosi'
irrisoria ?
> Forse qualche legale o la RA puo' chiarire il motivo di questa richiesta ?
>
> Ad esempio, quando percorro un tratto autostradale in concessione, acquisto
> un biglietto che mi da' diritto al transito sull'autostrada a pagamento, ma
> non per questo debbo firmare un contratto con la societa' Autostrade per
> sollevare la stessa in caso di incidente o altro danno che mi occorresse
> durante il transito.
>
Il settore trasporti ha una normativa ben precisa specialmente in
merito alle responsabilita'.... noi ci tocca invece navigare (!) a vista....

> Anche nel nostro settore (Accessi Internet o servizi resi da
> Infostrada/Libero/Telecom ecc.) mi e' capitato  di accettare un contratto
> "on line" o richeidere un servizio aggiuntivo al telefono, senza dover
> firmare alcunche'.
Dipende dal grado di "constraint" che il servizio richiede e chi si
prende il rischio delle violazioni  ..... tant'e' che il contratto (laddove ci
sono soldi che si muovonoi) lo firmi eccome... dopo l'attivazione.......

Sui servizi aggiuntivi al telefono stendo un pietoso velo perche'
conosco direttamente qualcuno che ha dovuto mandare due
raccomandate e una diffida per farsi togliere un servizio aggiuntivo
che non aveva richiesto.... proprio perche' te li attivano senza un
contratto scritto....

> In sintesi : penso sia utile aiutare la RA ad accelerare le pratiche,
> evitando di gestire la carta, ma se la carta imposta dalla RA deve essere
> gestita da parte del provider dovrebbe anche essere corrisposto al
> maintainer un "quid" al maintainer da parte della Registration Authority
> per la gestione amministrativa, sotto forma di un ulteriore sconto sul
> costo di registrazione.
>
La "carta" che intralcia il lavoro della RA **non sono le LAR** ..

La mole di carta di intralcio **era** la documentazione comprovante
l'idoneita' alla registrazione....
La RA e' assolutamente felice di avere le LAR tant'e' che non ti
assegna un nome se non gliene mandi una.... Sarebbe piu' felice,
come tutti del resto, se, a garanzia delle responsabilita', non fosse
necessario avere un pezzo di carta... ma piuttosto che essere
scoperti vanno bene anche la LAR su carta....

Cordiali Saluti
Griffini Giorgio


e-Mail: grigio a mediapoint.it
e-Mail: griffini.giorgio a enel.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe