Regole di registrazione domini

Wincom ariosto a WINCOM.IT
Lun 14 Feb 2000 12:32:36 CET


At 10.59 14/02/00 +0100, you wrote:

> > 1) Non esiste alcun deterrente alle richieste di registrazione di domini
> > già registrati da tempo, che sovraccaricano di inutile lavoro la RA (si
> > veda ad esempio il caso dei domini ferrari.it e tin.it).
>
>Che deterrente dovrebbe essere adottato? i domini registrati sono
>disponibili on-line, e se qualcuno li richiede altre volta occupa banda
>del fax, e spreca tempo a danno degli altri.

Beh, mi sembra che far lavorare per nulla (protocollando richieste da
scartare) il personale della RA sia un danno anche per la RA stessa...


> > 2) In caso di richieste pressochè simultanee dello stesso nominativo ancora
> > libero, manca una certezza di chi sia stato il primo a richiederlo (si
> > immagini il caso di due raccomandate pervenute nello stesso giorno).
>
>No. esiste la certezza come specificato dalle procedure. Ordina di arrivo
>del FAX, oppure ordine di arrivo della raccomandata. Se arrivano lo
>stesso giorno, c'e' l'ora di ricevuta di ritorno, se non hanno ricevuta,
>dipende da quale delle due viene consegnata e processata prima.
>
> > Credo che si potrebbe risolvere entrambi questi problemi, adottando le
> > seguenti regole:
> >
> > 1) La lettera di AR va conservata dal maintainer, il quale provvederà a
> > scannerizzarla ed allegare una immagine ben leggibile (200-300 dpi) in
> > formato JPEG in attachment alla e-mail del modulo tecnico, salvo produrre
> > la copia via fax o l'originale via posta a semplice richiesta della RA.
> >
> > 2) In caso di più richieste dello stesso dominio, avrà la precedenza la
> > prima e-mail ricevuta. Qualora ci fossero irregolarità nella lettera o nel
> > modulo tecnico, la richiesta verrà respinta e la priorità passerà alla
> > seconda richiesta in ordine di ricezione.
> >
> > 3) Il maintainer che dovesse inviare richieste di domini già registrati nel
> > database alla data dell'invio delle richieste stesse, verrà ammonito, e
> > dopo 10 richieste irregolari verrà inibito all'invio di qualsiasi richiesta
> > per un periodo di 30 giorni.
> >
> > Spero di aver dato un valido contributo, e porgo i più cordiali saluti.
>
>Si, certametne! Le proposte, pero', andrebbero mandate alla Naming
>Authority (ita-pe a na.nic.it) ed al suo comitato esecutivo
>(exec a na.nic.it) in quanto il presidente NON ha come compito quello di
>stabilire le regole e le procedure.
>
>Comunque le giro io ai detinatari "giusti".
>
>Grazie di nuovo
>Claudio Allocchio
>

Mi scuso per l'errore nell'invio... grazie per la disponibilità e cordiali
saluti.

>Gian Carlo Ariosto
>CONSULTEL
>


P.S.: Dopo una riflessione ulteriore, ho pensato che forse sarebbe
opportuno che il maintainer sia obbligato (pena decadenza del suo
contratto) a dichiarare di possedere e custodire la
lettera di AR, invece di spedirne copia in attachment occupando banda e
spazi su disco.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe