Reply a Tunda,Itaweb,Yepa,Technorail: Con quali alternative ?

Griffini Giorgio grigio a MEDIAPOINT.IT
Ven 18 Feb 2000 23:13:48 CET


> > > Quindi se amministrativamente, tecnicamente o legalmente Itaweb puo'
> dare una
> > > mano a togliere la gestione del TLD .it all'attuale Registration
> Authority,
> > > contate pure su di me.
>
> Quindi ad averlo detto esplicitamente siamo :
>
> TECHNORAIL-MNT
> ITAWEB-MNT
> YEPA-MNT
> TUNDA-MNT
>
> Chi  d'accordo si accodi, grazie.
>

Capisco assolutamente la rabbia ma quale sarebbe l'alternativa?

Vi faccio una ipotesi (molto ragionevole..)

Supponiamo che ICANN / UNINFO revochi il mandato alla RA e
venga assegnato al ministero dell'industria o giu' di li'
(in molti ccTLD e' cosi'...)

Due ipotesi:

Mono RA

Il ministero dell'industria preparerebbe una gara per assegnare ad un
gestore l'incombenza e stabilirebbe i soliti criteri di valutazione e di
soglia (analoghi alle gare per i gestori della telefonia mobile per
intenderci). A questa gara potrebbero partecipare i soliti pochi grandi
nomi (con il rischio anche di ritrovarsi Grauso... ).

Multi RA

Credo che in assenza di modelli rapidamente applicabili la cosa si
protrarrebbe un po' piu' a lungo e la gara sarebbe aperta forse ad un
numero solo leggermente piu' ampio di competitors...

Se invece il mandato viene assegnato ad una PROXY registrar...
molto probabilmente visto che il macello si e' scatenato a seguito
delle nuove regole la PROXY potrebbe del tutto ragionevolmente
decidere di utilizzare quelle vecchie.... con buona pace della
possibilita' di registrazioni multiple.

In estrema sintesi... sebbene ritenga ragionevole l'esigenza di avere
una/piu'  RA sufficientemente efficienti non credo pero' sia il caso di
revocarla alla corrente per assegnarla al primo che passa....e visto
che il parere e' quello che la/le RA dovrebbero avere un ritorno
economico trovo difficile pensare di attribuire il mandato ad un solo
soggetto (viste le esperienze fatte in ambito worldwide con Network
Solutions).

Se invece si vuole genericamente che il monopolio passi da un
soggetto senza fine di lucro ad uno solo qualsiasi che che invece ne
faccia un business.... prego avanti pure... tenete presente che pero'
per "qualsiasi" c'e' il rischio concreto che si debba intendere
qualcuno che ruota attorno ai soliti nomi  (Telecom, Fiat, Enel, Eni,
Mediaset.. etc...oops stavo dimenticando Tiscali)

Forse l'unico effetto positivo tangibile sarebbe la riduzione del prezzo
della benzina....

Cordiali Saluti
Griffini Giorgio


e-Mail: grigio a mediapoint.it
e-Mail: griffini.giorgio a enel.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe