Reply a Tunda,Itaweb,Yepa,Technorail: Con quali alternative ?

Alessandro Nosenzo nosenzo a IDEA.IT
Sab 19 Feb 2000 02:10:51 CET


At 00.11 19/02/00 +0100, Luca Sambucci wrote:
>At 23.13 18/02/00 +0100, Griffini Giorgio wrote:
> >In estrema sintesi... sebbene ritenga ragionevole l'esigenza di avere
> >una/piu'  RA sufficientemente efficienti non credo pero' sia il caso di
> >revocarla alla corrente per assegnarla al primo che passa....e visto
> >che il parere e' quello che la/le RA dovrebbero avere un ritorno
> >economico trovo difficile pensare di attribuire il mandato ad un solo
> >soggetto (viste le esperienze fatte in ambito worldwide con Network
> >Solutions).
>
>Non si parla di assegnare il mandato "al primo che passa". Ovviamente la
>discussione su chi o cosa dovrebbe gestire la registrazione dei domini .it (la
>mia preferenza, come hanno gia' detto Venturini e altri, va alle multi RA)
>sarebbe lunga e sicuramente animata.
>
>Ovviamente salterebbero fuori i soliti "Grauso" di turno che vorrebbero
>provare a mettere le mani in pasta anche li', quindi noi provider dovremmo
>trovare un modello fattibile e accettabile, ispirato magari da analoghe
>esperienze estere, che sia trasparente ed equo per tutti (piccoli e grandi
>utenti).
>
>Non ho la soluzione su un piatto d'argento, ma questo non vuol dire che debba
>accettare supinamente le decisioni arbitrarie di un organismo che non si e'
>mostrato all'altezza del compito assegnatogli.
>
>Oltretutto scaricare la colpa su esempi certamente eclatanti come Grauso credo
>ci stia portando fuori strada. E' vero, sicuramente la Polis srl ha intasato
>molto la RA, e se non aveva i requisiti per registrare i domini mi sembra
>giusto che le vengano tolti, ma cerchiamo di non usarla come capro espiatorio
>per giustificare i fax intasati, i nostri problemi con la RA e magari anche le
>stragi di Mafia.
>I problemi di operativita' dell'attuale Registration Authority sono
>inaccettabili, a prescindere da Grauso, e il ritardo dei loro tecnici nel
>correggere gli sbagli e' inqualificabile.
>
>Partiamo dal presupposto che si deve cambiare RA. Solo questo vi chiedo. Poi
>possiamo discutere sulla natura dell'organismo che dovra' prendere il suo
>posto, ma ficchiamoci bene in testa che con questa gente la registrazione dei
>domini Internet in Italia non puo' andare avanti.

Mi spiace ma devo dissentire. Il disastro l'abbiamo fatto noi non l'RA.
Fra l'altro adesso la registrazione e' decisamente migliorata e se pensi
che la RA ha resistito all'urto delle migliaia di registrazioni non credo
siano condivisibili le tue critiche alla RA.
Semmai e' la NA ad avere dei problemi.
Per il resto credo che Griffini abbia una visione pessimistica ma,
purtroppo non lontana dalla realta'.
Sebbene mi farebbe piacere che la tua tesi prendesse il sopravvento vedo
dele obiettive difficolta' e senza voler essere pessimista credo che il
cammino sara' lungo.
Intanto la NA ha un bel cazziatone dalla Presidenza del Consiglio dei
Ministri cui deve far seguire una reazione se non vuole vedersi brutalmente
esautorare.
Dopo questo primo passettino vederemo il futuro ma personalmente preferisco
l'attuale RA rispetto ad una nuova RA privata in mano a chissa' quale ricco
speculatore.
Con qualche piccolo accorgimento le buone regole in vigore potranno aiutare
la RA a svolgere bene il loro lavoro.
Approfitto per delle scuse alla RA perche' l'errore che io imputavo a loro
nella registrazione di un nostro dominio e' invece un nostro tragico errore
e quindi devo riconoscere il corretto comportamento nei nostri confronti
della RA e chiedere scusa per aver segnalato un loro presunto errore che
tale non era.
Resta il problema del Cecconi e quello del dominio di 16 caratteri
impronunciabile in sospeso da due mesi (forse perche' non si riesce a
leggere il nome e si spera che con una proroga il registrant cambi idea
:))) ma nella sostanza, considerato che alla RA ci sono esseri umani ed il
numero di dominii che hanno dovuto processare, non mi sembra che i
risultati siano deludenti anzi ottimi.
Per Cecconi ricordo che l'aereo e' uno dei mezzi piu' sicuri ma se sei il
raro caso di incidente ci lasci le penne e dal tuo punto di vista  della
statistica non te ne puo' fregare di meno, in altre parole credo che il suo
caso sia un'eccezione con rilevanza statistica minima ma con grande
rilevanza per chi l'ha subita (ritengo sia un'ingiustizia dovuta ed un
errore non ancora corretto).
In luogo del concorso a premi con pirofile suggerisco di attivare il premio
del "frescone" per ora guardate il dominio italia.it c'e' gia' una bella
classifica.:))

Saluti.



Alessandro Nosenzo - Business Idea.it Srl
Via Cortelonga, 14/a - 20052 MONZA MI
Tel. +39039320191 Fax +390392302955



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe