Grauso e regole di Naming

Enzo Fogliani fog a NEXUS.IT
Sab 19 Feb 2000 18:23:48 CET


Salve!

        Ho seguito con molto interesse il lungo dibattito sulla questione
Grauso e le varie proposte di modifica delle attuali regole di naming.

        Pur esecrando il comportamento di tale signore e comprendendo i seri
motivi che spingono alcuni maintainer a fare tali loro proposte,
vorrei invitare tutti a riflettere su alcuni aspetti che, secondo me,
sconsigliano avventate modifiche alle regole di Naming sull'onda
emozionale di questi avvenimenti.

        Ve ne sottopongo alcuni:

1) Per gli aspetti che qui interessano, le nostre regole di naming
sono analoghe a quelle per la registrazione dei marchi. L'ente che
registra il marchio controlla solo che il marchio non sia gia'
registrato, esattamente come la RA controlla che il dominio non esista
gia'. La situazione odierna si potrebbe quindi verificare anche in
tema di marchi, in quanto chiunque potrebbe prendere e cominciare a
registrare come marchi tutti i nomi dei cittadini italiani.

2) In effetti, cio' si e' in passato verificato, ma e' stato lo stesso
mercato a far giustizia degli accaparratori. Cosi' come una parte
minima delle persone e' interessata a registrare un marchio che abbia
il proprio nome, cosi' una minima parte degli italiani e' interessata
a un dominio con il proprio nome. Gli accaparratori si renderanno
quindi presto conto che il gioco non vale la candela (specie se la RA
gli presentera' subito il conto...)

3) La migliore reazione, a mio avviso, non e' quella di contingentare
o porre limitazione o ostacoli alla registrazione (che poi si
ripercuotono su di tutti), ma di reagire con decisione agli abusi. Se
chi ha diritto al nome a dominio non cede al ricatto e pretende cio'
cui ha diritto, vedrete che gli accaparratori scompariranno (come sono
ridotti al minimo gli accaparratori di marchi), perche' il costo delle
contestazioni gli risultera' molto maggiore di quello che
guadagneranno.

4) La legge perfetta non esiste. Il detto popolare "fatta la legge
trovato l'inganno" riflette un dato di esperienza storica, secondo cui
le leggi, anche le migliori, possono essere aggirate in qualche modo.
E' quindi difficile che una modifica affrettata alle regole di naming
risolva d'incanto il problema, senza crearne altri e piu' gravi.

5) Di solito le norme approvate sulla scia dell'emergenza risolvono
ben poco il caso per cui sono state emanate, ma creano ostacoli,
impicci e burocrazia per il futuro in situazione normale.

        Con questo non voglio dire che le norme attuali non siano
perfettibili; sono state pero' pensate e ponderate pensando ad una
situazione normale, e cosi' penso dovrebbero essere impostate.

        Buon lavoro a tutti!

                Enzo Fogliani.

--
----------------------------->>>  <<<--------------------------
Avv. Enzo Fogliani                         Tel.:  +39-06-35346935
via Prisciano 42                           Tel.:  +39-06-35346975
00136 Roma RM                              Fax:  +39-06-35453501
http://www.fog.it/studio                   E-Mail: fog a nexus.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe