IL PRINCIPALE RUOLO DELLA LAR

P - Giorgio Griffini (Mediapoint) grigio a MEDIAPOINT.IT
Mar 4 Gen 2000 18:41:18 CET


Allora:

LA LAR HA LA PRINCIPALE FUNZIONE DI COSTITUIRE DA 'MANLEVA' NEI CONFRONTI
DELLA RA IN MERITO AD UTILIZZI NON LECITI DEL NOME A DOMINIO.
Solo in seconda battuta - e per nostra convenzione - viene utilizzato il
timestamp di ricezione della LAR con il ruolo di stabilire l'ordine di
precedenza.

In linea di principio se una lettera (in qualunque forma) sta bene alla RA
ovvero e' - per la RA - sufficiente allo scopo di 'liberatoria' la potrebbe
tranquillamente accettare.

Per evitare che possano pero' sorgere elementi discriminatori e' stato
predisposto uno schema di lettera che se 'debitamente compilato e firmato'
la RA non puo' permettersi di rifiutare.

Le LAR in questione non rispondevano allo schema predisposto e la RA puo'
assoultamente permettersi di non accettarle.
Immagino che si possa essere d'accordo che debba essere la RA a decidere
se una dichiarazione di un terzo e' sufficiente a tenerla indenne da
responsabilita' o meno.
Il fatto che esista uno schema che se 'debitamente compilato e firmato' la
RA non puo' permettersi di rifiutare e' a GARANZIA delle pari condizioni di
accesso per TUTTI alla registrazione dei nomi a dominio.
Punto.

Si puo' dissertare sul fatto che la RA sia diventata progressivamente piu'
pignola..ma tenete anche conto che con l'aumentare del numero delle
registrazioni la probabilita' di essere coinvolti aumenta linearmente.
Ma queste rimangono considerazioni di contorno.

Se poi qualcuno e' in grado di spiegarmi come praticamente si corregge
una LAR in cui manchi qualche dato senza effettuare un reinvio (correzione a
biro? ,matita copiativa?, atto notorio?)
E nel caso del reinvio quale deve essere considerato l'ordine di arrivo?

Fortunatamente per la RA l'unica interpretazione efficace per la RA delle
regole (e contratto con in maintainer ) e' quella che viene dal suo ufficio
legale
che si prende le responsabilita' che ritiene di doversi/potersi assumere.
Punto.

La discussione 'ma io intendevo cosi'... ho scritto cosa' perche' intendevo
cosa' etc. francamente sta sconfinando nell'assurdo.

Nell'attuale meccanismo (quello che effettua la RA correntemente) c'e'
effettivamente un punto che genera incertezza per il registrante (non per la
RA) e ne ho discusso, proponendo una soluzione, in un messaggio precedente.

Altre argomentazioni che non vanno sul concreto sulla LAR, sebbene dotte ed
eventualmente condivisibili, mi sembrano sinceramente un po'sterili....

Cordiali Saluti
Griffini Giorgio

e-Mail: grigio a mediapoint.it
e-Mail: griffini.giorgio a enel.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe