[candidati RA] - ICANN e [piu' RA]

Luca Venturini luca a YEPA.COM
Dom 9 Gen 2000 13:49:40 CET


>
> Ok. Perche' pero' non ci facciamo noi il nostro protocollo in Italia?
>
> Questo non e` vietato dalla IANA, per quanto ne so. Il TLD Manager
> puo' benissimo rimanere il CNR, per i rapporti verso l'esterno, e questi
> delegare a 12000 entita' la registrazione dei nomi.
>
> Il documento IANA riguarda la *gestione del DNS* non la *registrazione*
> dei domini. Che sono e possono rimanere due cose distinte.
>
> Bye,
> --
> #        $Id: .signature,v 1.20 1999/02/11 14:21:49 piero Exp $
> Piero Serini                                               Via Panzeri, 15
> <Piero a ESI.IT>                                      I 20123 Milano - ITALY

Credo che la cosa vada fatta in due fasi:
1. Fase politica: Decidere che si vogliono piu' RA. Questa e'
una decisione 'politica'. Se la risposta e' si', bisogna cercare di
non scrivere qualche bella frase di principio su qualche pezzo di carta,
ma di fissare una data a partire dalla quale si accetteranno le domande.

2. Fase tecnica: Se e solo se si supera la fase 1., ci si occupa
tecnicamente
di definire le norme, trovare i protocolli, ...

Sulla seconda fase mi sono gia' detto pronto a collaborare in modo
attivo, ma solamente quando sia stata decisa la prima fase.
Tenete conto che allo stato attuale una registrazione puo' durare
fino a 10 giorni. Per quanto riguarda lo scambio di dati tra le
diverse RA, si tratta di un tempo paragonabile ad un era geologica.
Propongo quindi che le diverse RA mandino messaggeri a cavallo
per lo scambio dei dati.

Mi piacerebbe sentire qualcuno sulle modalita' della fase 1.

Ing. Luca Venturini
Yepa S.r.l.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe