Millennium bug, forse non e' vero che non ha colpito nessuno...

Maurizio Martinelli maurizio.martinelli a IAT.CNR.IT
Mar 11 Gen 2000 12:26:45 CET


Alessandro Nosenzo wrote:
>
> At 18.56 10/01/00 +0100, Giorgio Just wrote:
> >At 16.58 10/01/00 +0000, Alessandro Nosenzo wrote:
> > >At 15.17 10/01/00 +0000, Luca Venturini wrote:
> > >>E pensare che il millennium bug doveva essere
> > >>stato un buco nell'acqua.
> > >>Le mail della RA sono datate con l'anno 100 e all'interno
> > >>delle mail si fa riferimento alla data com dd0170,
> > >>cioe' 30 anni fa.
> > >Le email che ricevo io dalla RA invece sono a posto.
> > >Cio' che invece trovo poco serio e' che alcuni maintainer abbiano tentato
> > >di registrare dominii come italia.it che chiaramente non sono registrabili
> > >e cosi' facendo hanno occupato il fax della RA ed utilizzato delle loro
> > >risorse senza pagare proprio nulla.
> > >Saluti.
> > >Alessandro Nosenzo - Business Idea.it Srl
> >
> >D'accordo, e' grave che dei mnt sprechino risorse comuni in modo
> >superficiale, stupido o addirittura in mala fede.
> >Ma la RA e' una struttura *tecnica* che dovrebbe essere adeguata ai suoi
> >compiti.
> >Non sembra capitare esattamente questo : ne vogliamo un esempio concreto?
> >Ecco cosa mi dice il controllo sintattico:
> >changed: yyy a wavenet.it 19700101
> >source: IT-NIC
> >WARNING: date in "changed" (20000105) is in the future - changed to 19700101
> >da notare che la data di invio del modulo era  la stessa  2000.01.05 cioe'
> >5 gennaio 2000
> > > Subject: NEW DOMAIN : XXXXXXX.IT
> > > Date: Wed, 05 Jan 2000 09:55:50 +0100
> > > Msg-Id: <4.1.20000105094831.00ba63a0 a mail.wavenet.it>
> >come si rileva anche dal Msg-Id che e' corretto
> >Quindi due errori: considerare una data futura, che non c'era, e
> >normalizzarla al 1970.
> >Ti pare poco, sempre per un ente *tecnico*?
>
> Bene nulla da eccepire ma che sia un contributo costruttivo del tipo: cara
> RA abbiamo notato questi problemi te li segnaliamo perche' tu possa fare
> quanto e' possibile per porvi rimedio.
> Scrivere che sono poco seri perche' non hanno evitato questo problema forse
> non e' propriamente costruttivo anche se ottiene lo scopo di farsi notare.
> Certo forse alla RA potevano pensarci prima ma evidentemente se non lo
> hanno fatto ci deve essere pur un motivo che se ritengono ci diranno.
> Per quello che riguarda la data se la RA riesce davvero a normalizzarla al
> 1970  io sono molto felice :)))))
> Saluti.
>
> Alessandro Nosenzo - Business Idea.it Srl
> Via Cortelonga, 14/a - 20052 MONZA MI
> Tel. +39039320191 Fax +390392302955

Ringrazio innanzitutto Nosenzo per il suo spirito collaborativo.
Il problema a cui fate riferimento si e' verificato effettivamente nei
giorni
7 e 8 gennaio (da circa le 19 di venerdi 7 a circa le 7.30 di sabato 8)
e cioe'
nei fatidici giorni del trasloco nella nuova sede dei principali server
che ospitano i nostri servizi.
Infatti, tali macchine aggiornano la data del sistema basandosi su un
server
ntp del CNR di Torino (che a sua volta e' sincronizzato con il Galileo
Ferraris).
Purtroppo, a causa di problemi "sconosciuti", al momento del restart
delle
suddette macchine, il server ntp di Torino ha restituito un errore e
pertanto la
data del sistema e' stata settata a quella di default della EPROM (1970
appunto ;))
A causa poi dell'indaffaramento generale, non abbiamo subito notato cio'
che era
accaduto, con le conseguenze che ben sapete.
E' evidente che sarebbe stato forse necessario prevedere la possibilita'
di una
tale situazione e quindi adoperarsi per risolverla in maniera corretta.

Vi ringraziamo della segnalazione.

Saluti,
       Maurizio Martinelli

--
----------                                                      --------
Maurizio Martinelli               E-Mail: maurizio.martinelli a iat.cnr.it
IAT-CNR                           Phone:  +39 050 588085
via Alfieri 1 (Loc. San Cataldo)  Fax:    +39 050 588593
I-56010 Ghezzano -PISA
Italy
----------                                                      --------



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe