LAR, regole e netiquette in English ?

Claudio Allocchio GARR Claudio.Allocchio a ELETTRA.TRIESTE.IT
Gio 20 Gen 2000 11:59:30 CET


> Non facciamo finta di NON capire, ma cerchiamo di aiutare invece chi vuole
> lavorare bene e diamo un'immagine professionale del ns lavoro all'estero :
> come puoi far firmare una LAR ad uno svedese, ad un norvegese, ad un
> portoghese (appartenenti alla UE) in ITALIANO ?

Solo una esperienza personale e recente:

Premessa: esiste l'Euro, e la BCE ha minacciato di procedura
sanzionatoria le banche europee per violazioni etc etc (e la Banca
d'Italia lo ho gia' fatto ieri)... quindi posso presentarmi un una banca
di un paese UE con un assegno in Euro e farmelo cambiare in valuta locale
senza incorrere in commissioni di cambio.

L'esempio: mi presento ad una nota banca Olandese, in Olanda, consegno
l'assegno allo sportello (per fortuna gli Olandesi parlano quasi tutti
l'inglese per cui almeno non ho dovuto parlare in suoni gutturali
incomprensibili, che tra l'altro capisco molto poco!), e mi danno
l'informativa sulla privacy locale, ovviamente il Olandese, da firmare.
Un po' di Olandese scritto lo capisco... ma non da farmi capire
esattamente COSA sto firmando...

Lo so, saremmo "gentili" a fare la traduzione, cosi' come gentilmente
l'impiegato mi ha tradotto la loro dichiarazione, ma NON mi hanno fatto
firmare una versione inglese. La lingua legale e' l'Olandese e si firma
in Olandese.

La situazione della Lettera AR e' la stessa. Possiamo essere gentili a
fornire una traduzione, ma la lettera da firmare e compilare e' quella in
Italiano.

Claudio Allocchio

PS: l'assegno poi lo hanno cambiato senza problemi.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe