contingentamento : Grave discriminazione quindi...

Griffini Giorgio grigio a MEDIAPOINT.IT
Ven 21 Gen 2000 00:30:21 CET


Rispondo:

> > From: Griffini Giorgio <grigio a mediapoint.it>
>
> > Se e' l'emergenza che si vuole risolvere allora sarebbe stato piu'
> > opportuno "contingentare" il numero massimo di registrazioni
> > accettate giornalmente dalla RA a quelle che e' effettivamente in
> > grado di smaltire, indipendentemente dal fatto che provengano da
> > privati o da titolari di P.IVA.  Progressivamente si puo' poi adeguare
> > il valore mano mano che la RA si attrezza.
> >
> > Il contingentamento "complessivo" fu gia' applicato tempo fa ed in
> > situazioni decisamente meno critiche e nessuno ne ebbe a ridire...
> >
> > Non mi so spiegare perche' il CE non abbia attinto a tale soluzione
> > gia' collaudata in passato. (Per una inaspettata lieve forma di
> > cortesia in questo caso mento sapendo di mentire...)
>
>
> Mi assumo la responsabilita` della decisione.
> "contingentare complessivamente" avrebbe significato togliere anche
> alle societa` la possibilita` di inviare email.
>

Mi sembra grave perche' si ammette, di fatto , che la discriminazione
e' stata perpetrata....

Se ci sono problemi di sovraccarico questi devono ricadere su tutti gli
aventi diritto e non solo sulle categorie cosiddette "deboli".

Mi sembra invece che la scelta sia invece stata fatta in funzione del
diverso peso che avrebbero assunto le lamentele... Se si lamentano
dei privati cittadini conta molto meno che si lamenta un gruppo di
societa'...

Okkio pero'... ci vuole proprio poco perche' una associazione dei
consumatori faccia un esposto .... e le premesse per avere torto
marcio ci sono tutte...

Cordiali Saluti
Griffini Giorgio


e-Mail: grigio a mediapoint.it
e-Mail: griffini.giorgio a enel.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe