Quali sono le regole?

Enzo Fogliani fog a NEXUS.IT
Gio 27 Gen 2000 10:09:10 CET


Salve!

Giro la presente anche ad ITA-PE, ritenendolo argomento di comune
interesse.

raffaele santopaolo ha scritto:
>
> Incominciano le contestazioni sui domini registrati. Le società proprietarie
> del loro marchio registrato che non hanno fatto in tempo a prendere il loro
> dominio, danno incarico ai loro legali per procedere al recupero.
> A questo punto sorgono i dubbi? Mollare o lottare?
> La posizione del mio legale mi intima di restituire "  il maltolto "  ma ad
> aumentare le mie perplessità
> ci pensa un articolo apparso lunedi 24 gennaio su " AFFARI & FINANZA " a
> firma di Andrea Lucatello che intervista Franco Denoth, direttore della
> Registration Autority il quale riferisce testualmente:
>  " Nessuna legge vieta di registrare un sito con il nome di un'azienda
> famosa anche se non si ha nulla a che fare con quella azienda. O peggio, si
> può fare lo stesso coi nomi di cantanti o di personaggi politici, compreso
> il Presidente della Repubblica.
> Non ci sono regole morali o etiche da rispettare, io come Direttore della
> Registration Autority, al massimo posso invitare il richiedente a
> ripensarci. ma se lui è determinato la registrazione del dominio deve essere
> accettata".
> Domanda: Insomma non c'è alcuna forma di protezione?

La risposta del dott. Denoth non e' sbagliata, ma deve essere
interpretata nel modo esatto. Il settore dei marchi e' un settore
retto in massima parte dal diritto civile. Nel diritto civile in
genere non ci sono norme che vietano a priori a qualcuno di fare
qualcosa. Ci sono comportamenti astrattamente corretti (come
registrare un nome a dominio) che diventano illeciti nel caso  ledano
diritti altrui.

Mi spiego. Il caso e' analogo all'apertura di un negozio in cui io
metta come insegna un nome corrispondente a un marchio registrato. Se
il proprietario del marchio non dice nulla, l'autorita' amministrativa
che mi da il permesso per mettere l'insegna non puo' sindacare il nome
che pongo sull'insegna. E anche la successiva disputa fra me e il
legittimo proprietario del marchio e' una questione di diritto civile,
che non coinvolge l'autorita' amministrativa che mi ha dato il
permesso di mettere l'insegna.

>  "Esatto. O meglio, difende solo l'esistente. Vieta cioè i doppioni. Ma è
> ben poca cosa rispetto al problema primario. In tutti i paesi è vietato
> l'uso commerciale di un marchio depositato. Non si capisce perchè in
> Internet questa protezione non esista".

In realta', la RA non fa altro che applicare il principio tecnico
secondo cui non possono esistere due nomi a dominio uguale. Quanto al
fatto che non ci sia su internet una protezione del marchio, non e'
affatto vero. Quello che non esiste e' un potere della RA di sindacare
*a priori* il nome di un dominio; ma un tale potere non esiste in
nessun altro settore.

Non si vede quindi per quale motivo solo in Internet la RA dovrebbe
assumersi (o dovrebbe vedersi affidato) il compito di controllo
preventivo che non esiste in nessun altro settore.

> A questo punto, converebbe capire le regole,  perchè il " giocattolo " sta
> assumendo  proporzioni tali  che  definire diritti e doveri è di
> fondamentale importanza.

Le regole sono quelle in vigore per la tutela del nome e del marchio.
Registrare un nome a dominio che e' un marchio altrui e' analogo a
qualsiasi altro uso abusivo del marchio (su riviste, in negozi, su
articoli in vendita, etc.

> Credo sia importante creare i giusti equilibri per recuperare in breve tempo
> il terreno perduto.
> Gradirei una risposta in merito.
> Un saluto
>
> Roberto D'Angelo
> Amministratore
> TECHNET MNT

Cordiali saluti,

        Enzo Fogliani.
--
----------------------------->>>  <<<--------------------------
Avv. Enzo Fogliani                         Tel.:  +39-06-35346935
via Prisciano 42                           Tel.:  +39-06-35346975
00136 Roma RM                              Fax:  +39-06-35453501
http://www.fog.it/studio                   E-Mail: fog a nexus.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe