E' incredibile...

Paolo Zangheri paolo.zangheri a ALTAIR.IT
Ven 28 Gen 2000 14:30:51 CET


"Stefano Cecconi - TechNet I.S.P." wrote:
>
> A questo punto mi pare che il comportamento della R.A. è intollerabile non
> solo per me , ma anche per la N.A. visto che la R.A. se ne sta fregando
> delle regole e delle decisioni del C.E. e fa "come crede". In aggiunta
> all'ingiustizia c'è anche la beffa : nessuno della R.A. risponde (neanche
> Daniele al suo indirizzo) e l'unica risposta che ho ottenuto è ancora più
> sconvolgente del silenzio. Mi dispiace notare che questa linea di condotta
> non può portare che verso problemi, litigi e tribunali.

L'impressione che la RA, presa alla sprovvista dal numero di richieste
giunte dal 15/12/1999, invece che stringere i rapporti con le sue
controparti naturali, ovvero NA e maintainer, abbia deciso di agire di
testa sua, complice il fatto che nei confronti della NA non ha alcun
obbligo specifico (del resto ci è stato ricordato che il titolare della
"delega" per la gestione del ccTLD .it fu confidato da IANA all'allora
GARR attravero la persona di Trumpy, non assegnato alla NA, ai
maintainer o altre persone o entità).

Credo che le ultime riunioni del CE possano essere lette anche alla luce
di una sorta di "ricatto" messo in atto dalla RA, del tipo "O fate come
dico io, oppure da domani le regole di naming le decide qualcun'altro".
Ribadisco, non sto affrmando che è quello che è successo, solo che la
tesi sopra esposta è perfettamente compatibile con quello che conosciamo
dei fatti.

A questo punto mi paiono opportuni alcuni chiarimenti.

Che "potere" ha la NA, nella sua attuale formulazione, su RA e sui
mainteiner ?

Quali sono gli strumenti a disposizione dei vari attori, NA, maintainer,
cittadini, di controllo e pressione sulla RA ?

Quali sono le procedure per contestare l'operato della RA ?

L'arbitrato si può estendere a diatribe tra RA e altre entità ?

E' mai successo che una decisione alla quale la RA era contraria sia
stata adottata e resa operativa senza che siano sorti problemi o
"casini" di portata storica ?

Per quale motivo nessun mainainer ha fatto notare che la NA non ha
potere di modifica circa un punto di un contratto sottoscritto da IAT e
i vari maintainer (mi riferico, per esempio, ai 10 giorni per registrare
un dominio)?

Ed infine, perchè la RA non ascolta i maintainer, e non ha raccolto
l'allarme lanciato anche su questa lista circa l'"esplosione" delle
richieste di registrazione dei domini in seguito alla liberalizzazioe ?

(Dove per RA ci si riferisce alla attuale RA)

Ricordando a tutti che la raccolta dei punti "partecipa alla vita della
NA e scrivi un messaggio, vincerai una pirofila" è ancora attiva ed
aperta a tutti, porgo cordiali saluti:

Cordiali Saluti

Paolo Zangheri

(Dove per RA ci si riferisce alla attuale RA)



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe