Reply a M.Codogno sui quorum

Maurizio Codogno mau a BEATLES.CSELT.IT
Sab 29 Gen 2000 20:50:11 CET


> > > Dico questo perche', fatti due conti, il valore da raggiungere e'
> > > assolutamente sproporzionato rispetto alla partecipazione effettiva.
> > Certo.
>
> Con "Certo." intendi dire che ritieni anche tu che siano sproporzionati
> ?

Si`, ma la cosa non mi preoccupa.


> Se non si prevede un meccanismo di abbassamento progressivo piu'
> rapido delle maggioranze necessarie in funzione di carenza di
> partecipazione (vedasi ad esempio le assemblee di condominio...)
> la praticita' della cosa rimane solo sulla carta.

?? Mi pareva che per cambiare il regolamento di condominio occorrano i
1000/1000 .

> Sono convinto che molti maintainer sono "iscritti" solo per avere il
> delivery dei messaggi della lista (piuttosto che andarselo a vedere
> ogni volta su Web) ..e rimanere quindi al corrente delle novita'... e
> non tanto per partecipare....
> Chi viene escluso per mancata partecipazione dopo quaranta
> secondi netti manda un messaggio al presidente e viene riammesso.
> (e continua a ricevere informazioni sui lavori della NA)

Lasciando per un attimo da parte il fatto che fino alla riunione successiva
questi non fanno parte della NA, per ovviare a questo problema, la
soluzione e` banale: si propone che ci sia una sottolista cui si spediscono
i messaggi di ITA-PE anche se non sono iscritti alla NA. Non serve
neppure toccare lo statuto :-)

> Altro motivo e' che utilizzando la sola partecipazione fisica come
> modalita' discriminatoria della partecipazione e in assenza di
> assemblee "straordinarie" ci vogliono almeno 3 anni per sfrondare gli
> iscritti non "attivi"... (e ottenere quorum ragionevoli...)

Questa non l'ho capita. Se io delego Allocchio, anche se non partecipo il
mio voto esiste eccome!

> Noto pero', dai toni, che le reali difficolta' esistenti per cambiare lo
> statuto (dall'assemblea ) sembrino farvi felici.... bah....

Noti male. F`idati.

.mau.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe