Commenti al comunicato n.23

Enzo Fogliani fog a FOG.IT
Gio 8 Giu 2000 09:20:14 CEST


Griffini Giorgio ha scritto:
>
> Sebbene sia favorevole alle modifiche apportate esprimo alcune perplessita',
> da intendere come suggerimenti.
>
> Il primo paragrafo dell'articolo 16.2 a mio parere e' troppo puntuale e si corre
> il rischio, in assenza di ulteriori precisazioni peraltro non presenti, che venga
> usato strumentalmente.

E' vero che non ci sono ulteriori precisazioni. Tieni presente pero' che
questo art. 16 e' solo la generica enunciazione dei principi generali.
Il dettaglio della MAP sara' contenuto nel documento "Procedura
amministrativa di trasferimento del nome a dominio" che stiamo
preparando e discuteremo alla riunione del 19 giugno 2000.

La tua proposta in sostituzione del primo comma non mi trova contrario
per quanto riguarda la prima parte. La seconda parte mi sembra
superflua, in quanto l'esito della procedura viene gia' detto poi nelle
rimanenti regole (artt. 14) che sono modificate proprio per questo
motivo.

> Al punto 16.5 si parla di liberta' delle procedure di attuazione delle
> organizzazioni che conducono le procedure amministrative. Credo che
> questo possa comportare il rischio del cosiddetto "forum-shopping" ovvero
> che si vengano a creare di fatto disparita' di conduzione,trattamento e
> giudizio tale che ad esempio si preferisca rivolgersi ad una organizzazione
> (piuttosto che ad un altra) che magari e' meno ligia ad effettuare qualche
> verifica o passo procedurale a vantaggio improprio del contestante.

Non confondiamo la pratica con la teoria. Le norme supplementari che si
dara' ciascuna organizzazione saranno controllate dal CE proprio per
garantire il rispetto del contraddittorio e degli standard. Se poi esse
saranno applicate in modo piu' o meno ligio, e' una questione di fatto
che andra' sotto il controllo del comitato di cui all'art. 16.5, III
comma.

Il sistema, come lo vedo io, dovrebbe consentire la scelta della parte
nei confronti della organizzazione che ritiene piu' competente o
efficiente. Del resto, essendo poi aperta la via all'arbitrato o al
giudizio ordinario, se un'organizzazione e' meno ligia alle regole il
privato che ne abbia subito un pregiudizio puo' sempre avere
soddisfazione in altra sede (e magari anche contro l'organizzazione...)

> Per il resto credo che non ci si debba lamentare...
> [salvo l'intervento forse un po' tardivo... ma come si suol dire....."meglio tardi
> che mai"...:) ]

Tanto per fare qualche statistica, direi che posso considerare il tuo
parere come:
14.4: ok
14.5: ok
16.1: ok
16.2: ok, con riserva sul I comma
16.3: ok
16.4: ok
16.5: ok, con riserva sul II comma

Giusto?

Grazie del contributo!

Ciao.

    Enzo Fogliani.


-------------------------->>>  <<<--------------------------
Avv. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe