R: Account prepagati / RA in un secondo tempo

Maurizio Codogno mau a BEATLES.CSELT.IT
Gio 8 Giu 2000 17:58:18 CEST


> From: Bruno Piarulli <we a GOT.IT>

> Una domanda: invece che "prepagato", non e' sufficiente fare un pagamento
> [pressoche'] contestuale? Si potrebbe usare, che so', una carta di credito,
> senza neanche il bisogno di farla passare online, visto che un migliaio di
> maintainer possono mandare i dati "una tantum" e la R.A. gestire i pagamenti
> in-tempo-reale-ma-offline.

Non credo possa essere resa obbligatoria per tutti...

> Oppure, piu' semplicemente, un addebito automatico sul conto corrente ogni
> fine mese, tramite una "disposizione permanente di addebito" RID,

Direi che questa procedura sembra piu` semplice.


> Ne approfitto per riproporre una piccola modifica salomonica,

Non e` piccola :-)


> Art. 1 - Il maintainer, attraverso "opportuna" autenticazione (cript-pw,
> PGP, scegliete voi ..), invia il modulo alla R.A.. Se il modulo passa tutti
> i controlli previsti (DNS, entry person, ecc.) il dominio viene registrato
> al richiedente. Sottolineo **registrato**, e quindi addebitato al maintainer
> con il RID (o altro).
>
> Art. 2 - Il richiedente, entro TOT giorni (5? 10? 15?), **deve** far
> pervenire alla R.A. la lettera di A.R. debitamente compilata e firmata. Se
> la lettera non arriva, il dominio viene rimosso. Punto. Ma il dominio al
> maintainer viene fatturato comunque, come quando viene prima registrato e
> poi il cliente decide di rinunciare dopo TOT giorni/settimane/mesi.

Come dice Valerio, in pratica si ritorna alla situazione pre-1999,
cioe` con il modulo che da` inizio alla procedura.
Intendiamoci: dovere pagare 30000 lire ogni 10 giorni probabilmente
scoraggia di piu` chi vuole semplicemente impedire ad altri di
prendere il dominio, pero` ho dei dubbi sul fatto che la maggioranza
di ITA-PE sia d'accordo sulla cosa.
Resterebbe comunque il fatto che (a) il dominio e` registrato ma non
assegnato fino a che non arriva la LAR (b) occorrerebbe comunque un
limite massimo di metti due registrazioni consecutive (se in 20 giorni
non si e` capaci di fare una LAR, c'e` qualcos'altro che non funziona)

Ci sono commenti?

Griffini:

> Quanto a eventuali soluzioni... puo' solo farlo la RA decidendo
> di adottare (finalmente aggiungo io) il billing diretto degli
> oneri di registrazione al registrante e non al "maintainer".

Qui andiamo fuori dal seminato (almeno come ITA-PE). Faccio solo
notare che a questo punto non ha piu` senso avere la figura
dei maintainer (che diventerebbe in pratica un fornitore di altri
servizi legati al dominio) e che il richiedente quindi dovrebbe
fare due bollettini di pagamento, uno alla RA e uno al fornitore.
Come ho detto, su questo non metto pero` becco.

ciao, .mau.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe