Le violazioni alla Netiquette e regole di Naming.

Enzo Fogliani fog a FOG.IT
Sab 17 Giu 2000 09:57:50 CEST


Luigi Coppini ha scritto:
>
>     Gentili Signori, in un messaggio
> (http://forum.esperya.it/cgi-bin/config.pl?read=2264) postato nel forum di
> Esperya.com, gli scriventi affermano che in una non meglio specificata
> riunione del NIC sembrerebbe essere stata presa la seguente decisione:
> "[...] viene eliminata la facoltÓ per la R.A. di sospendere o revocare i
> nomi a dominio per comportamenti dolosi che compromettano il buon
> funzionamento della rete (quali spamming, danneggiamenti, attacchi), in
> quanto la R.A., per affermazione di Rita Rossi, non appare disposta ad
> assumersi tali responsabilitÓ [...]"
> Se questo corrisponde al vero, vorrei sapere se le segnalazioni alla NA
> delle violazioni alla Netiquette possano ancora essere considerare un valido
> strumento contro gli spam et similia. In altre parole, abbiamo ancora
> qualche arma o ci dobbiamo arrendere?

        Salvo il dato formale che la riunione era del Comitato esecutivo della
Naming Authority (di cui allora io ero direttore) e non del NIC, la
notizia e' del tutto vera, ed la parte fra virgolette viene dal verbale
della riunione del CE del 16 giugno 1999, regolarmente pubblicato sul
sito della NA.

Le precedenti Regole di Naming prevedevano un art. D.2 che fra l'altro
cosi' suonava:

"D.2 Revoca d'ufficio della assegnazione di un nome a domini
E'  revocata  l'assegnazione  di  un nome  a domini  da parte della RA
Italiana nei seguenti casi:
- attivita'  illegali (compresi 'attacchi' e 'danneggiamenti' via rete)
da parte delle entita' assegnataria del nome a domini;
NOTA1: in questo caso si richiede al gestore del dominio da cui sono
partiti gli "attacchi" la massima disponibilita' per  la soluzione del
problema e per l'identificazione del responsabile.
NOTA2: nel caso le attivita' illegali riscontrate siano operate non
dalla  entita' assegnataria  del nome a  domini stesso,  ma da terze
parti, l'entita' assegnataria non e' ritenuta responsabile oggettiva di
tali azioni.  Tuttavia esse deve collaborare alla identificazione dei
responsabili e prendere i relativi provvedimenti del caso."

In sede di revisione delle regole, che avrebbe portato alla versione
attualmente in uso, il punto fu discusso alla riunione di Bologna del 16
giugno 1999. Nella mia proposta, tale norma era stata mantenuta ed
ampliata; ma il CE non l'approvo' per la opposizione della Registration
Authority, che allora non ritenne opportuno farsi carico della
responsabilita' di decidere autonomamente la cancellazione o meno di
nomi a domino da cui partivano violazioni alla Netiquette.

Questo non vuol dire che le violazioni alla Netiquette non vadano
segnalate, in quanto comunque, anche se la RA non revoca piu' il nome a
dominio, comunque si interviene nei confronti di chi effettua la
violazione.

Cordiali saluti,

        Enzo Fogliani

-------------------------->>>  <<<--------------------------
Avv. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe