Comunicato del Comitato esecutivo - 24

Enzo Fogliani fog a FOG.IT
Gio 29 Giu 2000 11:47:49 CEST


Bruschi Raimondo ha scritto:
>
> Vorrei meglio capire...facendo delle ipotesi.
>
> >a)      il nome a dominio contestato e' identico o tale da indurre confusione
> >rispetto ad un marchio su cui egli vanta diritti, o al proprio nome e cognome;

> Gli omonimi di Maurizio Codogno posso contestare il dominio all'attuale
> assegnatario di mauriziocodogno.it rivendicando il rispetto al proprio nome
> e cognome  ? pur essendo tutti i Maurizio Codogno degli emeriti sconosciuti
> alla massa ? e se accetato il dominio mauriziocodogno.it diverebbe
> inassegnabile a chiunque ?
> Se mi chiamassi Dario Fo e io fossi un emerito sconosciuto, il sig. Dario
> Fo puo' contestarmi l'assegnazione di dariofo.it ? e averne maggior ragione
> di vederselo post-assegnare ?

No. Ovviamente di fronte a piu' persone aventi lo stesso titolo viene
preferito chi lo esercita prima. E' un principio fondamentale del nostro
(e penso di ogni) ordinamento giuridico, fin dal tempo dei romani:
"prior in tempore, potior in jure" (o, se lo preferite in maniera piu'
casereccia, "chi prima arriva meglio alloggia"...).

Quindi se un qualunque Dario Fo registra dariofo.it, il "famoso" Dario
Fo non puo' toglierglielo con la MAP (e perderebbe comunque anche una
causa simile davanti al giudice civile o in arbitrato).

> Ho il dominio magazzinigenerali.it registrato per un progetto editoriale
> (che e' solo a parole) la Magazzini Generali Spa mi puo' contestare il
> dominio ?

Direi che la Magazzini Generali s.p.a. ha buone possibilita' solo se
dimostra anche gli ulteriori elementi di mala fede. Per verificare gli
esempi, suggerirei di leggere le decisioni gai' assunte con la MAP di
ICANN (le trovate sul loro sito:
http://www.icann.org/udrp/proceedings-list.htm).

> La famosa azienda per la licenza UTMS del Dott. Soru' si chiamera' Andala Spa.
> Se si fosse chiamata Ancara Spa....l'assegnazione del mio dominio come ISP
> era in forte dubbio ? Pur essendo la costituzione di Andala (leggi Ancara
> Spa) recentissima e successiva alla costituzione di Ancara Srl (la mia)?

Con la MAP si decidono solo i casi di patente ed evidente mala fede. Mi
sembra che in questa ipotesi il principio delle priorita' temporale
valga a dirimere la questione. (abbiamo infatti sia priorita' di
registrazione del dominio che di costituzione della societa'; mi sembra
che in nessun caso la MAP ti toglierebbe il nome a dominio).

> >Alla propria domanda l'aspirante ente conduttore deve allegare:
> >a)      Un elenco di non meno di 15 persone, con le relative qualifiche, che
> >accettino di agire quali arbitratori nelle procedure di riassegnazione dei
> nomi a dominio;
>
> Addirittura 15 persone ? non se po fa solo 5 ?
>
> Cosi discriminiamo a favore di grandi studi legali dove sta uno o anche
> meno di uno a tempo perso che segue queste pratiche ?

Attenzione, non funziona cosi'. La societa' o lo studio professionale ha
solo il compito di gestire la parte amministrativa (ossia ricezione dei
reclami, pagamenti, invio delle decisioni, gestione del sito, pagamento
degli arbitratori, etc.)

La lista degli arbitratori e' esterna (e DEVE essere esterna) all'ente
conduttore. L'ente conduttore, poi, deve far sapere in che modo intende
formare la lista degli arbitratori, proprio perche' non deve essere una
casta chiusa.
In questa ottica, 15 arbitratori volendo sono anche pochi. Piu' sono,
piu' c'e' garanzia di imparzialita'.

Anche qui, e' utile una verifica di come funziona il sistema ICANN di
approvazione degli enti conduttori. Vedi:
http://www.icann.org/udrp/udrp-provider-approval-process.htm

> C'e' l'ambizione o la volonta' a creare pochi isolati soggetti "conduttori" ?

Tutt'altro. L'obbiettivo e' proprio l'opposto.

> Inoltre non ho trovato ..forse ho letto troppo velox...se iniziano una
> procedura di contestazione posso continuare ad usare il dominio che mi e'
> stato assegnato, fino al ricorso in magistratura e sentenza definitiva o in
> sito mi viene momentaneamente sospeso o disassegnato...

Se inizia un procedimento giudiziario o arbitrale (suppongo intendessi
questo con "contestazione") la MAP viene posta nel nulla, a meno che non
sia gia' finita ed il dominio trasferito. In questo caso, vale
esattamente cio' che e' valso fin'ora.

> Qualora il mio sito xxx.it venga disassegnato e assegnato al contestante
> come tuteliamo il diritto alla privacy visto che il nuovo assegnatario
> ricevera' i mei mex di posta al posto mio ?

Succede esattamente quello che succede ora se il dominio viene
trasferito su ordine dell'autorita' giudiziaria.

> La registrazione del marchio (del nome adominio) mi porrebbe in una
> condizione di sicurezza estrema contro qualsiasi richiesta di
> disassegnazione futura ? E' in questo caso la reg. del marchio deve essere
> antecedente alla richiesta dominio o anche successiva? Del contestante per
> vantar maggior diritto dovra' essere precedente la mia registrazione, post
> mia assegnazione, post inizio contestazione ?

Senz'altro sono situazioni che aiutano. Tieni presente pero' che anche
la registrazione del marchio non garantisce a priori nulla
(indipendentemente dai nomi a dominio), in quanto la registrazione di un
marchio puo' essere annullata da chi ne dimostri il pre-uso (seppur
senza registrazione) o l'involgarimento.

Buon lavoro e saluti a tutti.

    Enzo Fogliani.


-------------------------->>>  <<<--------------------------
Avv. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe