Quesiti legali

Claudio Allocchio ALLOCCHIO a ELETTRA.TRIESTE.IT
Mer 29 Mar 2000 04:10:26 CEST


> Il sottoscritto Avv. Mario Ianulardo, a causa della incertezza della =
> normativa che disciplina i "trasferimenti" dei domini (.IT) si vede =
> costretto a sottoporVi  i seguenti quesiti.

I trasferimeti sono semplicemente NON AMMESSI. Esattamente come le "vendite"

> Premesso che appare chiara la impossibilit=E0 di "vendere" i domini .IT, =
> si chiede se il titolare di un dominio possa cedere a terzi i diritti =
> acquisiti con la registrazione e con quale procedura contrattuale: =
> (comodato d'uso; locazione; cessione d'uso).

Chi ha in assegnazione un nome a dominio ha "semplicemente ottenuto un
servizio che associa ad un nome un indirizzo numerico di rete". Nulla di
piu, perche' questo e' un nome a dominio. Non acquisisce alcun diritto su
tale oggetto e come tale non puo cedere alcunche'.

> Il diritto all'uso esclusivo del dominio corrisponde ad un "contratto di =
> locazione" tra il NA italiana ed il registrante ? In tal caso pu=F2 il =
> registrante concedere in "sub-locazione" l'uso del dominio senza il =
> previo consenso del locatore (NA) ?=20

Niente di tutto questo. Il nome a dominio e quanto descritto sopra. La
"registrazione" implica solo un servizio tecnico di traduzione nome -
indirizzo numerico. La tariffa che si paga alla RA (la NA non c'entra
niente) e' la tariffa per il servizio tecnico di traduzione e
registrazione nel database.

> Nel caso di rinuncia al dominio da parte del titolare, pu=F2 il =
> rinunciante indicare il nominativo di che intende subentrargli nella =
> titolariet=E0 del dominio stesso ? In caso positivo, quale procedura =
> occorre seguire e che tempi richiede ?

No. Il nome ritorna libero per chiunque lo richieda.

> In definitiva si chiede quale sia la procedura corretta e rispondente =
> alla normativa vigente in materia nel caso in cui il titolare del =
> dominio volgia cedere ad altri verso corrispettivo l'uso esclusivo del =
> dominio.

Nessuna. La cosa semplicemente non e' possibile e non e' ammessa in
quanto si tratterebbe di "cessione" di qualcosa che non esiste e non
corrispopnde alla realta' delle cose.

Claudio Allocchio



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe