Regolamentazione "compravendita" dominii

Maurizio Codogno mau a BEATLES.CSELT.IT
Mer 29 Mar 2000 16:25:58 CEST


> From: Paolo Torricelli <ptorric a tsc4.com>

> Premetto che concordo assolutamente con il concetto dell'invendibilita', ma
> vorrei gettare un sasso nello stagno a tal proposito:
> Perche' non provare a pensare di "commercializzare" i domini, ovvero,
> invece che continuare a impedire una cosa che tutti chiedono e che, con
> mille balzelli, alla fine riescono, proviamo a pensare di sanare questa
> situazione (perdonate l'espressione) di "poca chiarezza"...

Questa proposta ritorna ogni tanto a galla. Si vede che gli italiani
sono un popolo di intermediari.

Quale sarebbe il "valore aggiunto" fornito da un nome a dominio
da parte di chi lo ha preso per primo? O meglio: in quanti casi si
puo` vedere un valore aggiunto? E` chiaro che se Matrix vendesse
Virgilio, questo varrebbe dei soldi, ma appunto si vende tutto Virgilio,
e non solo virgilio.it ....

ciao, .mau.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe