una nuova procedura di arbitrazione?

Alfredo E. Cotroneo alfredo a NEXUS.ORG
Mer 3 Maggio 2000 08:05:50 CEST


At 04:03 03/05/00 +0200, Stefano Cecconi - TechNet I.S.P. wrote:
>Se uno deve pagare per mantenere un dominio e di
>quel dominio non se ne fa nulla, lo molla di sicuro,
>altrimenti se "basta" fare una paginina o mandare una
>mail per dire che il dominio "č in uso" lo terrā per 1000
>anni e noi discuteremo per secoli senza arrivare a nulla...
>
>Se pago la concessione per una frequenza e poi non la uso
>forse qualcuno mi viene a dire qualcosa? Non mi pare...
>Eppure l'aria č di tutti, le frequenze sono di tutti : finchč pago
>quella freq. particolare č mia e ci faccio il cavolo che voglio.
>
>Sempre nel rispetto della legge (nel senso che non danneggi
>terzi con l'uso che faccio della frequenza/dominio ecc.ecc.)

Stefano,

Per quanto riguarda la radiodiffusione circolare non e' cosi'. La frequenza
te la puoi tenere solo se la usi. Sono anche esplicitamente vietate
trasmissioni ripetitive o segnali fissi, che in Internet si tradurrebbe
in  "devi anche aggiornare le pagine Web/ftp altrimenti perdi il diritto
all'uso del dominio" ;-) .

Le frequenze (come i nomi a dominio) sono una risorsa scarsa. A che scopo
poi tenere una frequenza che non usi (che ha un valore commerciale
notevole) se la puoi rivendere? Non esiste ;-)

Ciao,

Alfredo



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe