R: R: Prendere seri provvedimenti per: Tombo a tin.it

Sergio Ferrari sergio a PLION.IT
Gio 18 Maggio 2000 23:05:33 CEST


Concordo con Nosenzo.... anche se le disavventure degli ultimi giorni,
causate da un'incauto utente, mi vedono solidale con Lo Vecchio.

Sono convinto che mettere sistematicamente domini nella Black List senza
valutare la situazione non risolva il problema dello spamming, cosÓ che
sarebbe forse pi¨ facile se tra noi provider ci fosse un p˛ pi¨ di
collaborazione.......

Saluti a tutti e buon lavoro...

---------------------------------------
Sergio Ferrari - PLION-MNT
E-Mail : sergio a plion.it
ICQ : 6917330



> Oggetto: Re: R: Prendere seri provvedimenti per: Tombo a tin.it
>
>
> At 18.32 18/05/00 +0200, LORENZO LO VECCHIO - DIRETTORE STAFF RECORD NEWS
> wrote:
> >PerchŔ non chiedi a quei nostri colleghi, tanto coraggiosi con i piccoli
> >provider, di mettere anche mail.tin.it nella loro black list
>
> Mi pare ci sia gia' finita, come tutti del resto, nelle black list.
> Non credo sia utile prendersela con i provider se fanno cio' che
> e' in loro
> potere per difendere la rete dai delinquenti.
> Anche se odio anch'io la Tin che vedo come concorrente e non come Collega,
> non posso dimenticare che mettere brutalmente tin.it nella black list dei
> miei server non suoni tanto come chiuderli fuori ma come essermi
> chiuso fuori.
> Con cio' resta la differenza fra grande e grosso che nel caso di tin si
> puo' applicare benissimo.
> In sostanza concordo con Te ma non posso non considerare le dimensioni di
> Tin, che se anche non giustificano tolleranza, almeno suggeriscono un
> minimo di calma nelle decisioni specie se, come di consuento, la Tin
> prendera' provvedimenti nei confronti dell'autore del reato.
> Saluti.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe