Indagini e mandati

Maria Luisa Buonpensiere buonpensiere a TIN.IT
Ven 26 Maggio 2000 14:43:24 CEST


At 07.51 27/05/00 +0200, amonti a unich.it wrote:
>Salve a tutti,
>cito da punto informatico
>http://punto-informatico.it/p.asp?i=31962
>"La Naming Authority non sembra comunque intenzionata a stare a
>guardare. Nelle scorse ore *******pare che un membro della NA abbia
>cercato di carpire qualche informazione telefonando alla Polis facendosi
>passare come la madre di tale Antonio Cabras*********, ma non avrebbe
>potuto ottenere il dominio non avendo a disposizione i documenti
>corrispondenti. L'azione, per˛, sembra segnalare un interessamento alla
>situazione da parte dell'organismo di naming, come testimonia anche la
>vivacitÓ delle liste di discussione del NIC in questi giorni"
>Salve,
>se questa notizia e' vera mi da molto da pensare. Non mi risulta che il CE
>abbia mai dato incarico a nessuno di compiere indagini di questo tipo (e
>francamente credo che non avrebbe utilizzato sistemi dai contenuti cosi'
>discutibili). Mi piacerebbe sapere - ripeto, se la notizia e' vera - chi
e' >il membro della NA che si e' comportato in questo modo.
>Non credo che la NA ne esca benissimo.
>Un caro saluto
>Andrea Monti

E' la notizia di puntoinformatico che e' falsa, per il semplice motivo che
e' stato veramente Antonio Cabras a telefonare alla Polis per informarsi.

Assisto personalmente il suddetto (che non e' il piu' noto parlamentare, ma
un suo omonimo sardo), che ha gia' da tempo provveduto a contestare i due
nomi a dominio cabrasantonio.it e antoniocabras.it. Cio' potra' esservi
confermato anche da Rita Rossi, della RA, che proprio ieri ha risposto ad
una mia mail sul punto.

Quando e' uscito l'annuncio sull'Unione Sarda, Antonio Cabras me la ha
segnalata. Io gli ho consigliato di sentire se fosse vero che regalavano il
dominio e come fare per averlo. Ha telefonato e mi ha detto quello che poi
ho riferito in lista con il mio messaggio.

Non c'e' quindi nessuno della NA che si e' spacciato per Antonio Cabras, ma
solo il VERO Antonio Cabras che, visto l'annuncio, ha ritenuto giustamenti
informarsi su un fatto che riguarda un nome cui lui ha indubbiamente diritto.

Penso quindi che invece di andare a cercare subito un colpevole nella NA,
faremmo bene a reagire a tutti i livelli a questo voluta disinformazione.

Saluti a tutti,

        Maria Luisa Buonpensiere.
---------------------
Avv. Maria Luisa Buonpensiere
e-mail: buonpensiere a tin.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe