Diritto di voto

Gianfranco Damasio dama a ALTRIMEDIA.IT
Dom 28 Maggio 2000 17:07:53 CEST


>> At 19.02 27/05/2000 +0200, Enzo Fogliani wrote:
>>
>> >La RA non ha mai stimolato alcuna differenziazione di trattamento fra
>> >maintainer e non maintainer (e non capisco perche' dovrebbe farlo, ma,
>> >soprattutto, come potrebbe farlo!...).


At 14.54 28/05/2000 +0200, Griffini Giorgio wrote:

[...]
>La sua
>richiesta verra' discussa in assemblea e i membri presenti effettueranno una
>votazione per autorizzare l'ammissione o meno.
[...]

questo e' lo Statuto della NA.
Mi sembra chiaro che per quanto riguarda il *diritto al voto* c'e' una forte
differenziazione [giusta o non giusta che sia] fra maintainer e non maintainer.
Su questo c'e' accordo ?


Ora vorrei chiedere:

l'RA nel momento della stesura, ha avallato questo Statuto ?

Ritenete che tale punto dello Statuto sia attualmente accettabile ?

La mia richiesta di conferire a tutti gli interessati il voto sul
regolamento naming e' ovvio che non prevede alcun filtro *per il voto*

Posso essere anche d'accordo sul filtro per la discussione sulle regole al
fine di agevolare la velocita' dei processi decisionali, ma non posso essere
d'accordo sul filtro per *il voto*

Ovviamente *non sono qui ad esigere* risposte, ci mancherebbe altro.
Il mio e' solo per invitarvi ad una riflessione sulle basi del regolamento e
in questo caso addirittura sullo Statuto, che a mio avviso devono essere
rivisti se si vuole procedere in democrazia su tutte le nuove altre
modifiche ai regolamenti. Modifiche che interessano direttamente non solo i
maintainer

gianfranco



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe