Statistiche

Paolo Zangheri paolo.zangheri a ALTAIR.IT
Mer 31 Maggio 2000 11:30:25 CEST


Daniele Vannozzi wrote:

> Partendo dalle due modalita' sopra esposte ritengo sia piu'
> utile/attendibile per una corretta valutazione del tempo
> "imputabile" alla RA per la registrazione di un dominio usare
> il primo caso sopra citato in quanto senza una lettera di AR corretta
> ed un modulo corretto e congruente con la lettera di AR non si puo'
> procedere alla effettiva registrazione di un dominio.


Le attuali regole di naming stabiliscono che la procedura di
registrazione inizia con l'invio alla RA di una LAR.

Da quel momento parte il tempo, che prevede un periodo di latenza,
imputabile alla RA, durante il quale la LAR viene recepita, e dato che
questo tempo, ultimamente, ha superato in più occasioni la durata di
validità di un modulo, poco alla volta la maggioranza dei MNT ha
imparato ad inviare i moduli solo in seguito al recepimento del
messaggio di riscontro dell'avvenuta ricezione della LAR.

Credo che sia utile ed attendibile, computare il tempo medio di
registrazione dall'effettivo invio della LAR e fino all'avvenuta
registrazione, non per altro, ma perchè così di solito si calcolano i
periodi di tempo.

Togliete pure i casi di incongruenza, di LAR errate, ma per le procedure
corrette prendiamo il tempo dall'arrivo della LAR, e non dal riscontro
di correttezza, che avviene almeno 10/15 giorni dopo.

Se la RA ritiene opportuno utilizzare un'altro metodo di calcolo,
correttezza vorrebbe che di tale metodologia fosse dato ampio risalto
concomitantemente ai dati, altrimenti qualcuno potrebbe pensare (a
torto) che il mesetto circa che ALTAIR-MNT impiega per registrare un
dominio (da quando abbiamo in mano la documentazione fornita dal cliente
al momento in cui il dominio è effettivamente registrato) sia dovuto al
fatto che impieghiamo 20 giorni per infilare il foglio di carta nel fax,
e questo non ci fa fare una bella figura...

Paolo Zangheri



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe