Il "peccato originale" :)) msg di Vittorio Bertola

lawfirm a ANDREAMONTI.NET lawfirm a ANDREAMONTI.NET
Mer 1 Nov 2000 14:20:39 CET


Salve

On 1 Nov 2000, at 12:20, Vittorio Bertola wrote:

> On Tue, 31 Oct 2000 07:50:52 +0100, you wrote:
>
>
> Penso piu' che altro che la posizione opposta - "noi facciamo le
norme
> tecniche, poi il resto non e' affar nostro" - non sia sostenibile; non
> solo le Authority vengono comunque, anche se spesso a
sproposito,
> "tirate dentro" a forza in sede giudiziaria o parlamentare, ma
> soprattutto rifiutarsi di affrontare questi problemi sarebbe insieme
un
> nascondere la testa nella sabbia e un abdicare al proprio ruolo.

Vittorio, purtroppo - o per fortuna:) - le Regole di Naming non hanno
un valore equiparabile a quello delle leggi. Sono un "regolamento
interno" (chiedo scusa ai tecnici per la semplificazione) che non
puo' incidere sulle posizioni giuridiche di terze parti (lo disse fin
dagli "albori"  un provvedimento del Tribunale di Pescara nella
causa Ballardini c Nautilus)
Quanto al rifiutarsi di discutere, ovviamente - come dimostra
l'attivita' della lista:))) - tutto si e' fatto fuorche' ignorare il problema e
cercare di risolverlo. Sta di fatto che certe disarmonie regolamentari
emerse nell'ultimo anno (richieste della Presidenza del Consiglio
ecc.) hanno evidenziato la necessita' di lavorare ancora sulle
regole. La scelta di Network Solution, ad esempio, e' quella di non
preoccuparsi veramente di cosa viene registrato, perche' poi le loro
MAP servono a risolvere i problemi poiu' clamorosi. Noi abbiamo
scelto una soluzione intermedia, nella quale pur non essendo
formalizzato, esiste un controllo preventivo e successivo sul merito
delle registrazioni. Il che - in assenza di norme interne chiare -
genera confusione.

> Concordo pero' che l'aspetto tecnico e quello sostanziale,
>quando
> possibile, vadano tenuti separati. Penso
>quindi che l'idea di  "condizioni generali di contratto" che
>regolino i rapporti tra  registrant, registrar e registry siano piu' che
>opportune

Si puo' tranquillamente cominiciare a lavorarci, ovviamente se
l'assemblea condivide.

Alla prossima
Andrea Monti



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe