nomi a dominiio e marchi [was:Candidatura CE]

Mario Pisapia maropisa a TIN.IT
Dom 5 Nov 2000 18:18:53 CET


At 13.08 29/10/00 +0100, you wrote:
>At 11.49 29/10/00 +0100, Riccardo Losselli wrote:
>
>>Scusa, ma perche' dovrebbe farlo? non sarebbe molto piu' semplice
>>trasferirle semplicemente il dominio? tra parentesi porebbe anche farselo
>>pagare con la sicurezza che passi effettivamente all'altra ditta, invece
>>di rischiare che qualcuno lo prenda nel frattempo (tipo il fax da due
>>pagine in cui cade la linea dopo la prima pagina)
>
>
>Proprio qui sta il problema: se chi ha registrato il dominio lo ha fatto
>solo per venderlo, nel momento in cui può cederlo a chiunque può stabilire
>il prezzo, ma se deve offrirlo in prelazione a chi ha presentato domanda di
>registrazione immediatamente dopo, al massimo ricaverà i soldi che ha speso
>per la registrazione o poco più. L'alternativa sarebbe usare direttamente
>il dominio, ma evidentemente, viste le premesse, l'intento del registrante
>non sarebbe questo.
>
>Cordiali saluti.
>Gian Carlo Ariosto
>
L'introduzione del diritto di prelazione per l'assegnazione dei nomi a
dominio sarebbe un'arma efficace per arginare il fenomeno del
cybersquatting. Tuttavia, l'esistenza della prelazione costituirebbe un
limite all'uso del dominio da parte del primo assegnatario.
Ad esempio, se la persona o la società assegnataria desiderasse trasferire
ad altri la titolarità del servizio o dell'attività commerciale cui il
dominio fa riferimento, sarebbe fortemente penalizzata dall'esistenza di un
diritto di prelazione.
Trovo giuste le parole Lapo e cioè che: la NA debba tendere ad essere il
più rigorosa possibile e cercare soluzioni  pratiche ai problemi
riscontrati proprio in virtù del fatto di creare regole e non leggi: quanto
più le regole saranno corrette e comprensive delle varie casistiche, quanto
meno il potere legislativo si sentirà in dovere di intervenire. Per questo
motivo credo che sarebbe un errore non tener conto del fatto che i nomi a
dominio hanno acquisito ormai una funzione simile a quella svolta dai segni
distintivi e che ciò comporta determinate conseguenze, tra cui, a titolo di
esempio, l'acquisto di un valore certo superiore alle spese di registrazione.

I miei migliori saluti

Mario Pisapia



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe