Al Senato parte l'esame del ddl Domini.

Massimo Maresca mm a DEI.UNIPD.IT
Sab 18 Nov 2000 10:25:44 CET


Caro Viscuso,
non riesco a capire perche' mai la riunione del Coesin sia stata, a suo avviso, una farsa e in piu' anche bulgara. Io
credevo nella mia presentazione di avere spiegato bene i nostri obiettivi e come cerchiamo di raggiungerli ma
evidentemente non ci sono riuscito. Spero ci saranno altre occasioni.
Molto in sintesi. Il Governo ha creato un comitato (il Coesin appunto) per farsi dare indicazioni su eventuali azioni da
intraprendere in relazione ad Internet. Il comitato, che io (che non faccio parte del governo) coordino, ha organizzato
la giornata di lavoro del 6 novembre per rendere pubblica la propria azione e per ricevere suggerimenti da chiunque. Ora
deve ordinare il materiale ricevuto e presentare una relazione con proposte al governo. Poi intenderemmo organizzare
altre giornate come quella del 6 novembre per mantenere continuamente trasparente le nostra attività.
Ora, se la sua disapprovazione nasce da un pregiudizio (ad es., i governi non devono occuparsi assolutamente e mai di
nulla che sia anche lontanamente legato ad Internet), allora mi rendo conto che e' inutile che io cerchi di chiarire il
nostro ruolo e il nostro obiettivo. Se invece nasce da considerazioni di merito, tenga presente che noi abbiamo
sollecitato e intendiamo ascoltare suggerimenti e/o critiche da parte di chiunque. Bisognerebbe pero' che questi
suggerimenti e/o critiche fossero motivati in modo puntuale, espressi in una forma ragionata, e (possibilmente) non
contenessero insulti generici.

Ciò detto la saluto cordialmente e saluto anche tutta la lista NA visto che è la prima volta che intervengo, e mi scuso
tra l'altro per avere utilizzato la lista NA  per una questione legata al Coesin, ma purtroppo il messaggio di Viscuso ha
reso necessaria questa mia precisazione.
Di nuovo saluti a tutti
Massimo Maresca

P.S. Il Coesin non e' stato e non e' coinvolto nel DDL Passigli


enzo a enzoviscuso.it wrote:

> Si tratta ancora del famigerato Decreto Passigli?
> Se si', addio liberta'.
> Prepariamoci  all'esautorazione di NA, liste, discussioni libere, proposte, progetti
> (ed aspettiamoci anche qualche tassa sui domini).
> Che dire di quella farsa di riunione del Coesin del 6 novembre?
> Si sarebbero dovute sentire proposte per dare un indirizzo al Governo in vista della ripresa del DLL, invece era solo
> una riunione bulgara, dalla quale il Governo e il Parlamento dedurranno che siamo tutti d'accordo con loro e che solo
> loro possono decidere, alla faccia
> di tutte le organizzazioni di internet.
>
> Enzo
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe