R: R: Al Senato parte l'esame del ddl Domini.

Riccardo Roversi rroversi a SLA.IT
Sab 18 Nov 2000 12:10:26 CET


Buongiorno a tutti

Io credo che NA non possa tollerare che discussioni di questo livello
proseguano e, magari, giungano a compimento, con l'approvazione della legge
più sballata che si possa immaginare, senza reagire.

Qui si parla del futuro di internet in Italia !!!!

Dobbiamo fare qualcosa.

R. Roversi


----- Original Message -----
From: Alfredo E. Cotroneo <alfredo a NEXUS.ORG>
To: Italynet Tech Staff <staff a ITALYNETWORK.IT>; Lista NA <ita-pe a NIC.IT>
Sent: Saturday, November 18, 2000 9:05 AM
Subject: Re: R: Al Senato parte l'esame del ddl Domini.


> Il resoconto della seduta  e' sul sito del senato (www.senato.it).
> Apparentemente riescono a fare e distruggere in un ora e venti minuti
> (15:10-16:30) piu' di quanto la NA abbia fatto in anni di lavoro :-(
>
> :
>
http://notes3.senato.it/ODG_PUBL.NSF/84dc613f79bb343a412568400038b58c/7de6a1
66e54f3e1cc1256999006c1679?OpenDocument
>
>
> Riporto un brano che mi pare di totale disconoscimento del ruolo e del
> lavoro sinora svolto della Naming Authority e che identifica la nuova
> Anagrafe col CNR. Cio' apparentemente eliminerebbe con un colpo basso la
> possibilita' eventuale di spostare la RA presso latra sede o di istituite
> multiple RA e di fatto sancirebbe la nullita' della NA come ente normatore
> nei confronti della costituenda "Anagrafe" :
>
> " ... (omissis) In merito alle considerazioni del relatore concernenti
> certe caratteristiche di autoreferenzialità della Naming authorithy (NA)
> italiana, il Sottosegretario riconosce che tale autorità è ancora in
quella
> fase spontaneistica in cui si è venuta a trovare per le oggettive modalità
> di nascita e di sviluppo tumultuoso delle reti Internet e che,
> effettivamente, la sua composizione non è governata da regole precise, né
> vi sono preclusioni, allo stato, a che ne facciano parte categorie
> particolarmente interessate dal fenomeno come quelle dei manteiners e dei
> providers . Non ritiene, invece, di poter condividere la proposta di
> collocare l'istituenda Anagrafe presso i due rami del Parlamento e
> ribadisce, invece, la validità della scelta cui si ispira il disegno di
> legge diretta a far operare l'Anagrafe presso il CNR. Data, peraltro, la
> novità della materia e delle questioni, è lo stesso disegno di legge
> all'articolo 2, comma 1, che fa salve successive disposizioni
> sull'organizzazione dell'ente. Ciò anche nella prospettiva di porre
> l'Anagrafe sotto la vigilanza di un Ministero a ciò competente. Al
> riguardo, anzi, il sottosegretario Passigli fa presente che presso il
> Ministero dell'industria è già in corso di istituzione una Agenzia per la
> tutela della proprietà intellettuale. (omissis)"
>
> Sara' inoltre possibile cancellare di autorita' domini esistenti da anni :
>
> " ... Sempre nella prospettiva di porre le condizioni per regolarizzare
> eventuali situazioni attualmente "a regime", nel quadro della futura
> disciplina della materia, il Sottosegretario osserva che l'articolo 2,
> comma 3, introduce una procedura in base alla quale ove emerga, nel corso
> delle procedure di registrazione che si svolgeranno presso l'istituenda
> Anagrafe la non conformità di precedenti registrazioni alle disposizioni
> della nuova disciplina, l'Anagrafe ne disporrà la cancellazione anche se
la
> richiesta di registrazione sia antecedente alla data di entrata in vigore
> della nuova legge. ...."
>
> Andate a leggervi il resoconto completo e contatatte la vostra lobby
> parlamentare .....
>
> Alfredo
>
> PS (ma perche' registrate domini .IT???)
>
>
> At 20:58 17/11/2000 +0100, Italynet Tech Staff wrote:
>
>
> >Un solo commento: "mamma mia, chi mai l'avra' preparata?"
> >
> >Spero solo sia stato qualcuno che internet lo conosce, senno'
> >stiamo freschi... Qualcuno sa darmi riferimenti (testo, ecc) da
> >trovare sul www?
>
> --
> Alfredo E. Cotroneo                  PO Box 11028, 20110, Milano, Italy
> Phone: +39-335-214-614 (try first) / +39-02-266-6971
> email: alfredo a nexus.org                          fax: +39-02-706-38151
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe