Ancora sul ddl Passigli

Riccardo Roversi rroversi a SLA.IT
Dom 19 Nov 2000 13:29:46 CET


Buongiorno e Buona DOmenica a tutti.

Mi scuso per l'intervento un po' "nervoso" dell'altro giorno, ho letto con attenzione le interessanti ed appronfondite osservazioni di Bertola e Griffini e vorrei aggiungere un paio di sintetici commenti.

Ciò che non mi piace del ddl Passigli è, in primo luogo, che si tratta di un ddl :-).  Battute a parte, io credo che internet sia interessante ed in crescita anche perchè ha subito poche restrizioni da parte dei legislatori nazionali.  Ora, invece, il nostro mitico legislatore sembra si sia svegliato ed abbia una gran voglia di soffocare con "lacci e lacciuoli" questo bel mercato concorrenziale ed aperto che è internet.

Purtroppo, però, non è in nostro potere impedire a Passigli, o in generale al legislatore, di intervenire.

Tentiamo, allora, di individuare alcuni punti sui quali siamo d'accordo e che potremmo trasferire all'on. Passigli a titolo di parere della NA Italiana.

Da parte mia, osservo quanto segue:

1. Internet è un fenomeno in evoluzione tanto rapida che è pura utopia tentare di disciplinarla con una legge primaria, provvedimento che - a causa delle complesse formalità necessarie per la sua approvazione - è per sua natura incapace di evolvere rapidamente.

Se il legislatore vuole intervenire dovrebbe farlo con una legge che contiene soltanto l'enunciazione di grandi principi (internet aperta a tutti, democratica, che tutela i minori, concorrenziale ecc.) e lasciare alla regolamentazione di secondo livello la disciplina di dettaglio.

2. Dal momento che già esiste un ente che, più o meno brillantemente, regola internet in Italia, il legislatore potrebbe anche legittimare la NA, magari imponendo alcune regole minime quanto alla composizione degli organi, al loro funzionamento ecc.

Perchè andare a cercare altre anagrafi, altre autorità, altri soggetti quando già esiste il soggetto che gestisce il tutto ?

3. Io personalmente mi batterei per l'affermazione del principio per cui l'attività di registrazione dei domini non può restare affidata in esclusiva a RA.  E' inevitabile che continui ad esistere una sola NA, ma non è affatto detto (ed anzi è auspicabile che non sia così) che debba rimanere una sola RA.

L'attività di registrazione ha un contenuto economico tale da non giustificare sotto nessun profilo un monopolio.

Tra le altre cose, e lo dico per i tanto bistrattati avvocati in lista, secondo me la situazione attuale viola la legge antitrust italiana....

Buon proseguimento a tutti

---------------------------------------
Riccardo Roversi
Studio Legale Abbatescianni
Tel +390254131722 Fax +390255014830
www.sla.it


Information in this message is confidential and may be legally privileged.
It is intended solely for the person to whom it is addressed.  If you are
not the intended recipient, please notify the sender, and please delete
the message from your system immediately.
 
 






---------------------------------------
Riccardo Roversi
Studio Legale Abbatescianni
Tel +390254131722 Fax +390255014830
www.sla.it


Information in this message is confidential and may be legally privileged.
It is intended solely for the person to whom it is addressed.  If you are
not the intended recipient, please notify the sender, and please delete
the message from your system immediately.
 
 
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: <http://listsrv.nic.it/pipermail/ita-pe/attachments/20001119/2a098ccc/attachment.html>


Maggiori informazioni sulla lista ita-pe