nomi a dominio e leggi: alcune considerazioni

Wincom ariosto a WINCOM.IT
Mar 21 Nov 2000 09:24:46 CET


At 00.47 21/11/00 +0100, Claudio Allocchio wrote:

>C'e' l'esplicito desiderio di
>
>  - creare un qualcosa che tuteli alcuni punto fermi (ovverosia dia ai
>giudici dei dati fissi su cui operare quando un nome puo' essere
>considerato un "marchio", nome, o simile)
>
>  - non andare controla la comunita' internet nazionale ed internazionale,
>ovverosia operare con il nostro consenso. So per certo che c'e'
>l'esplicito timore di avere contro la nostra comunita', e quindi ci si
>aspetta da noi un contributo positivo sui punti dove i lgislatori possono
>operare, e su quelli dove non possono farlo.
>
>diamogli una mano... e loro la daranno a noi.


Mi sembrano parole piene di saggezza...

Secondo me, il nome a dominio non può essere considerato assimilabile ad un
marchio, se ci sono più ditte o marchi con lo stesso nome (ad esempio:
Ferrari), mentre lo può essere se il marchio è unico e noto (ad esempio:
Coca Cola, FIAT, Microsoft).

Saluti a tutti.
Gian Carlo Ariosto



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe