nomi a dominio e leggi: alcune considerazioni

Fabio Pennisi f.linus a LIBERO.IT
Mar 21 Nov 2000 16:42:06 CET


Mi inserisco nella discussione riguardante il ddl Passigli e le conseguenze
che ne potrebbero scaturire.
Io sono tra quelli che sostengono che un marchio debba essere tutelato anche
su Internet.
Però la tutela dei marchi, secondo il mio modesto parere, non dovrebbe
applicarsi in maniera indiscriminata.
Ad esempio:
1. sono contrario ad estendere ai domini internet la tutela della
somiglianza e confondibilità, sempre fatta salva la concorrenza sleale.
Infatti, secondo me, si rischierebbe di paralizzare la registrazione dei
domini: essendo infatti limitato il n° delle parole e dei segni coi quali
comporre un Dominio ed essendo d'altra parte molto vasto il n° dei marchi
registrati, diverrebbe praticamente impossibile registrare un dominio che
non risultasse in qualche maniera simile o confondibile ad un marchio.
Quindi secondo me il marchio andrebbe tutelato anche come dominio solo nel
caso di corrispondenza alla parola del marchio e non anche nel caso di
somiglianza.
Fermo restando il fatto che se da tale somiglianza derivasse una concorrenza
sleale ciò dovrebbe essere comunque sanzionabile.
2. come nel caso della legislazione dei marchi, in cui è conferito ad un
soggetto che detiene un marchio di fatto il diritto del preuso, allo stesso
modo bisognerebbe riconoscere a chi ha registrato un dominio (e vi ha
intrapreso un'attività) il medesimo diritto.
In sostanza non si dovrebbe consentire a Tizio che registra un marchio xyz
successivamente a quando Caio ha registrato lo stesso dominio  di
"spodestarlo" da questo suo diritto acquisito.

Spero di essere stato chiaro e di non aver scritto inesattezze.

Fabio Pennisi



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe