La discussione sul DDL sui nomi a dominio

Maurizio Codogno mau a BEATLES.CSELT.IT
Mar 21 Nov 2000 20:29:50 CET


Gian Carlo Ariosto:

> 3. Le disposizioni del presente articolo si applicano a tutti i nomi a
> dominio registrati all'interno del "Country Code Top Level Domain -
> ccTLD"  assegnato all'Italia (ccTLD "IT", norma ISO 3166), nonche' a tutti
> i nomi a dominio ovunque ottenuti da soggetti sottoposti all'ordinamento
> Italiano.
>
> A mio modesto avviso, l'ultima parte (nonche'...) non ha assolutamente
> senso: perchè mai un cittadino italiano, che avesse registrato o volesse
> registrare (ad esempio) il dominio roma.net spendendo quattrini per
> realizzare un sito Web e ricavarne introiti pubblicitari, dovrebbe
> rinunciarvi, mentre un cittadino francese, svizzero o americano potrebbe
> tranquillamente registrarlo e girare per Roma a vendere pubblicità sul suo
> sito?

Perche` la legge italiana (non *questa* legge) dice cosi`: in teoria un
cittadino italiano che compie un reato negli USA puo` essere giudicato
anche per la legge italiana.

.mau.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe