spam (definizione di)

Vittorio Bertola vb a VITAMINIC.NET
Gio 23 Nov 2000 11:05:54 CET


Oggi a uno dei miei collaboratori e' successa la cosa seguente.

E' stato iscritto tempo fa alle newsletter di Buongiorno.it, e poi ha
cancellato la sottoscrizione. Ebbene, oggi gli e' arrivato il messaggio
seguente:

>Date: Thu, 23 Nov 2000 03:00:00
>From: <whatsnew a it.buongiorno.com>
>To: (... a ...)
>Subject: Ci manchi
>
>-----------------------------------------------------------------
>Ricevi questo messaggio perche' fino a poco tempo fa
>eri iscritto ad una newsletter del circuito di Buongiorno.it,
>il portale che raccoglie tutte le migliori newsletter italiane.
>Se non desideri ricevere ulteriori comunicazioni straordinarie
>dallo Staff di B! manda un messaggio all'indirizzo email:
>(...).146686.whatsnew.remove a it.buongiorno.com
>-----------------------------------------------------------------
>
>
>Gentile (... a ...),
>
>sono Giulia dello Staff di Buongiorno.it, il portale dell'e-mail
>che gestisce tutte le migliori newsletter, anche quella a cui eri
>abbonato fino a qualche tempo fa. Ti scrivo per dirti che ci manchi.
>
>Da quando te ne sei andato, pero', ne e' passata di acqua sotto
>i ponti.
>- Conosci le ultime novita' di Buongiorno.it?
>   Cercale qui: http://click.buongiorno.it/click.html?ADVD=32344.146686.1
>- Vuoi scoprire quali sono le newsletter piu' amate
>   dagli italiani? Clicca qui:
> http://click.buongiorno.it/click.html?ADVD=32344.146686.2
>- Sei iscritto ai servizi SMS gratuiti piu' gettonati d'Italia?
>   Per iscriverti clicca qui:
> http://click.buongiorno.it/click.html?ADVD=32344.146686.3
>
>Ti aspetto,
>giulia a buongiorno.it

Ora, la domanda che mi ha fatto e': "Ma questo e' spam? Io avevo richiesto
la cancellazione dalle loro newsletter: e' accettabile che mi mandino ancora
delle <<comunicazioni straordinarie>> per pubblicizzare i loro prodotti?"

Sinceramente, non so cosa rispondergli: propenderei per definire spam anche
questi casi, ma e' vero che lui aveva originariamente lasciato il suo
indirizzo di propria volonta', e che potrebbe esserci stata qualche clausola
scritta in piccolo nel form di cancellazione che ha usato, o una
microscopica casellina da barrare per non ricevere "comunicazioni
straordinarie".

Quindi la mia conclusione e': esiste una policy dettagliata che definisca
cosa e' spam e cosa non lo e' secondo la NA, come devono funzionare i
meccanismi di sottoscrizione e cancellazione, e cosi' via? Se non c'e',
perche' non farla? Se si riuscisse a raccogliere su di essa il consenso di
vari attori (utenti, provider, imprese, governo) potrebbe diventare uno
standard nazionale e quindi acquisire un po' di autorevolezza.
--
.oOo.oOo.oOo.oOo vb.
Vittorio Bertola     <vb a vitaminic.net>    Ph. +39 011 23381220
Vitaminic [The Music Evolution] - Vice President for Technology



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe