art.1 lett. d) DDL Passigli

MNT-VISCUSO - Vincenzo Viscuso (Viscuoso) enzo a ENZOVISCUSO.IT
Gio 23 Nov 2000 21:36:56 CET


Mi piace spesso fare questo paragone:
Io Enzo voglio aprire in una localita' (=ccTld o gTld) l'albergo "Garibaldi" (=dominio di secondo livello).
Dopo qualche tempo anche un sig. "Garibaldi" decide di aprire un albergo
nella stessa localita', e reclama il suo nome.
Non mi risulta che ci sia una legge che mi obblighi a cedergli il nome.
E perche' si con i nomi internet?

Voglio adesso mettere in evidenza un'altra assurdita' del DDL Passigli:
Questo DDL non riguarda solo i nomi dei domini, ma TUTTI I NOMI su internet, e quindi, si suppone, anche i domini di
terzo livello e gli indirizzi di posta elettronica.
Quindi io non potrei crearmi l'indirizzo mcdonald a enzoviscuso.com ?

Enzo


----- Original Message -----
From: <domain.admin a domain.albacom.net>
To: <ITA-PE a NIC.IT>
Sent: Thursday, November 23, 2000 11:00 AM
Subject: art.1 lett. d) DDL Passigli


Salve a tutti,

Premesso che in linea di principio sono allineata alle posizioni
espresse, sul "famigerato" DDL, da Manlio Cammarata in questa
lista e su Interlex, vorrei fare alcune considerazioni in merito
all'art. 1 (lettera d), che vieta "l'utilizzazione di nomi generici allo
scopo di trarne profitto tramite la cessione o per recare un
danno":

1) fare "compravendita" di nomi su cui nessuno vanta diritti e'
perfettamente lecito;
2) come ha rilevato il sentatore Centaro (nella seduta della
Commissione Giustizia), questa previsione di legge potrebbe
"inibire attivitą economiche del tutto legittime, rispetto alle quali il
divieto in questione risulterebbe privo di senso".

In via residuale, dunque, l'utilizzazione di nomi generici dovrebbe
essere vietata soltanto se l'effetto e' quello di recare un danno...
Ma per questo si puo' utilizzare il codice civile e quindi l'articolo
e' inutile.

Saluti,
Alessia Ambrosini



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe