art.1 lett. d) DDL Passigli

Manlio Cammarata m.cammarata a INTERLEX.IT
Dom 26 Nov 2000 11:11:28 CET


Sunday, November 26, 2000, 12:32:56 AM, you wrote:

cm> Claudio, All,

cm> emendamenti su emendamenti
Il testo proposto non tiene conto di questioni che sono consolidate
nell'ordinamento non solo italiano (codice civile e legge marchi, omonimie
ecc.), come ho più volte sottolineato in lista, e come diversi autori
hanno ribadito negli articoli su InterLex.

Non ha senso richiamare la libertà di espressione per pretendere la
registrazione di un dominio in conflitto con i legittimi interessi di altri, né
lambiccarsi in cervello sul problema delle ominimie, risolto sulla base del
principio che il diritto più forte è quello di chi arriva prima.

Inoltre la proposta ha un difetto fondamentale: inserisce in un testo di legge,
che deve essere più generico possibile, questioni di dettaglio che devono
essere oggetto di regolamenti. Se emendamenti di questo tipo venissero proposti
in Commissione, tra emendamenti, controemendamenti, compromessi e questioni
politiche, verrebbe fuori una legge inapplicabile.
In questo momento ai politici interessa una sola cosa, e alcuni lo hanno detto
abbastanza esplicitamente: poter recuperare nella maniera più rapida e semplice
possibili i domini di cui hanno bisogno in campagna elettorale. Il DDL Passigli
è stato riesumato solo per questo motivo.

Comunque domani, lunedì, InterLex torna sull'argomento, anche con una presa di
posizione formale di AIIP. Stiamo elaborando anche una specie di "capitolato",
in cui si mettono in chiaro i punti che dovrebbero essere alla base della
legge, tenendo conto di che cosa è praticabile dal punto di vista legale e
amministrativo e di che cosa non lo è.
Questo è un punto essenziale, del quale i tecnologi devono tener conto: la
legge, qualsiasi legge, deve essere coerente con l'ordinamento, altrimenti i
tribunali ne fanno polpette.

Ciao a tutti
Manlio




----------------------
dr. Manlio Cammarata
InterLex
http://www.interlex.it
----------------------



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe