art.1 lett. d) DDL Passigli

Maurizio Codogno mau a BEATLES.CSELT.IT
Dom 26 Nov 2000 11:39:32 CET


> From: Manlio Cammarata <m.cammarata a interlex.it>

> Il testo proposto non tiene conto di questioni che sono consolidate
> nell'ordinamento non solo italiano (codice civile e legge marchi, omonimie
> ecc.), come ho pił volte sottolineato in lista, e come diversi autori
> hanno ribadito negli articoli su InterLex.

In quest'ultimo anno penso di avere capito che una qualsivoglia
regolamentazione dei dominii non puo` prescindere da una serie di
principi gia` esistenti nell'ordinamento italiano.
Pero` non ho ancora capito perche` non e` possibile fare una legge che dica
"la disciplina dell'assegnazione di nomi a dominio viene regolata dalle
norme delle leggi xxx/xx  e yyy/yy, e successive modificazioni. Ulteriori
applicazioni sono rimandate a un regolamento attuativo".

Posso immaginare che per un giurista quanto scritto sopra sia una
tautologia, ma se e` solo per questo nelle regole attuali ci sono pacchi di
tautologie lasciate apposta per chiarire certe cose tecniche a chi tecnico
non e`...

ciao,.mau.
s



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe