R: discrezionalita' per la R.A.

Bruno Piarulli piarulli a GOT.IT
Mer 18 Ott 2000 11:00:08 CEST


Leggo con piacere il suo intervento in lista, che credo di aver in parte
"stimolato" :-), e anche in virtu' delle telefonate ed email private
ricevute dopo il mio ultimo posting, vorrei ritornare brevemente
sull'argomento.

> -----Messaggio originale-----
> Da: Franco Denoth
> Inviato: martedì 17 ottobre 2000 20.14
> Oggetto: discrezionalita' per la R.A.
>
> - la "discrezionalita'" della RA era presente anche nella
> precedente formulazione del punto 13.3 delle procedure tecniche
> diregistrazione; temporalmente si poteva dedurre che fosse
> attuabile soltanto dopo la registrazione del dominio;

Perdoni, credo fosse chiaro che la discrezionalita' era attuabile solo
**dopo** la registrazione del dominio e, seppure abbia io stesso rilevato
errori passati al riguardo, non credo che nessuno ormai voglia piu'
ritornare su questa "vostra discrezionalita'", purche' questa venga
esercitata "dopo". Chiarisco meglio piu' avanti nella email.


.. omissis ..


> - la RA ha portato al CE il proprio contributo di idee e di
> esperienze senza per questo avanzare pretese o imporre
> condizionamenti durante le decisioni. Dai verbali delle riunioni
> del CE si puo' facilmente verificare che vi sono state varie
> occasioni in cui le proposte portate dalla RA non sono state
> accettate; ne' la RA ha per questo sollevato particolari
> problemi, rispettando quelle che erano le decisioni della
> maggioranza del CE.

Su questo non ci sono dubbi, e se il mio posting ha dato quest'impressione
chiedo scusa. Il punto pero' e che la RA ha avuto la possibilita' di
"portare" proposte, noi no :-). Nel senso che la RA ha avuto la possibilita'
di perorare la propria "causa" (nel senso di esigenze e necessita') molto di
piu' di quanto abbia potuto fare io. O Andreatta o Griffini, per fare un po'
di pubblicita' :-). La RA ha avuto modo di spiegare meglio e con piu' tempo
il proprio punto di vista, avendo piu' attenzione dai componenti del CE di
quanta possa averne avuta io. Anche nella assoluta ed indiscussa buona fede
dei componenti del CE, credo che per chiunque venga piu' facile comprendere
a fondo le persone con cui puoi parlare e confrontarti spesso rispetto chi
"senti" solo via email, no?


> La RA ha sempre ribadito la necessita' di confrontare le regole e
> procedure con la realta' quotidiana e di apportare gli eventuali
> correttivi ove necessario.

Qui sfonda addirittura una porta aperta :-). Pero' nel CE e nelle sue
decisioni, quelle che io definivo "pro-RA", non c'e' alcun riscontro della
realta' quotidiana di chi registra domini "solo" online, come noi e qualche
altro. Ad esempio, se l'art. 13 resta come e' ora, la RA registra il dominio
e poi chiede i documenti, ergo io il mio "lavoro di registrazione" l'ho
terminato. In caso contrario, devo contattare clienti, spiegare, informare,
richiedere, giustificare i pagamenti anticipati percepiti, restituirli se
per caso i documenti non vengono prodotti (se fosse registrato .. col cavolo
:-).
Rispondero' comunque con un'altra email alla richiesta di Allocchio,
precisando meglio la nostra proposta alternativa a quella del CE.


> Cordiali saluti,
>
> Franco Denoth
>

Buona giornata, ci vediamo a Pisa

Bruno Piarulli

-------------------------------------------------------------
 GOT.IT srl     http://we.got.it       tel: +39 035.424.3905
                mailto:we a got.it       fax: +39 035.424.3898
-------------------------------------------------------------



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe