Quale tutela per gli utenti?

Paolo Pomi paolopomi a LIBERO.IT
Gio 19 Ott 2000 14:20:53 CEST


Qualche tempo fa è successo che un soggetto (TIZIO) titolare di partita IVA ha richiesto la registrazione alla RA di un dominio TLD.it
La domanda era stata inoltrata a mezzo fax in data 30 marzo 2000 ad un maintainer "di rilevanza nazionale".
TIZIO, pur sollecitando "quotidianamente" il suddetto maintainer, controllava nel sito NIC.IT lo stato della registrazione del TLD.it richiesto accertando che lo stesso era "in registrazione": tutto ciò sino al 31 maggio 2000 data in cui lo "stato di registrazione" del medesimo TLD risultava "scaduto". Inutile sottolineare che sino a quella data il maintainer dichiarava non esserci alcun problema per la registrazione stessa. Dopo di ciò la registrazione non è più stata possibile perché un terzo soggetto (CAIO) ha provveduto a registrare (lui sì) tempestivamente il dominio precedentemente richiesto da TIZIO. 
A questo punto la domanda è se vi sono strumenti adeguati per evitare che il maintainer si "dimentichi" di perfezionare pratiche che gli sono riconosciute in esclusiva.

Distinti saluti

Dott. Paolo Pomi
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: <http://listsrv.nic.it/pipermail/ita-pe/attachments/20001019/3776867e/attachment.html>


Maggiori informazioni sulla lista ita-pe