R: discrezionalita' per la R.A.

Enzo Fogliani fog a FOG.IT
Gio 19 Ott 2000 18:10:43 CEST


Maurizio Codogno ha scritto:
>
> [zip zip] Non e` la prima
> volta che il CE delibera su richieste chieste informalmente (se volete vado
> a recuperare i messaggi arretrati).

E' proprio questo il punto. Il non seguire le regole formali poste a
salvaguardia della trasparenza porta a questi equivoci. Il fatto che nel
recentissimo passato sia stata adottata questa prassi di per se' non la
rende ne' legittima ne' auspicabile.

> Nelle discussioni *prima* del 28
> settembre sono state proposte varie possibilita`, e alla fine si era deciso
> di dare un consiglio informale, il che non era comunque bello.

Stai parlando plurale majestatis, vero? perche' una tale decisione il CE
non l'ha mai presa.

> Sulla forma rispetto all'articolo 16.1, Denoth non ha MAI inviato richiesta
> al CE ai sensi di quell'articolo, quindi non ha senso dire che il periodo
> era scaduto o no.

E su questo sono d'accordo. Ma delle due l'una: o consideri la sua
lettera al Presidente come richiesta al CE, e allora la pubblichi
secondo statuto, oppure non la porti neppure alla riunione, e per di
piu' con un'ordine del giorno cosi' fuorviante ed equivoco.

> > NON E' VERO invece che fosse noto a tutto il CE che sarebbe stata
> > discussa alla riunione del 9 ottobre una modifica alle regole di naming.
> > (se poi privatamente l'avevi fatto sapere a qualcun'altro non lo so. Di
> > fatto, sulla lista CE non ve ne'e traccia).
>
> non ho parlato con nessuno privatamente di questa questione, non
> avendo nessuna idea a proposito (se non che era necessario che la richiesta
> di documentazione avvenisse dopo l'inserimento "in graduatoria", per
> evitare che la RA potesse teoricamente bloccare una richiesta e farne
> arrivare un'altra per lo stesso nome. Ma questa mia posizione era ben nota a
> tutto il CE). E resto dell'idea, sia pure in forte minoranza rispetto alla
> NA, che la NA fa una figura non certo bella a mettersi a specificare lei
> che certe persone possono avere una rete di protezione maggiore di quelle
> comuni. Se - come ritengo piu` che verosimile - il Presidente mettera` il
> veto, vorra` dire che il prossimo CE riscrivera` la norma secondo il volere
> della maggioranza della NA, nessun problema.

Il punto non e' il merito della decisione, ma il fatto che sia stata
fatta votare alla riunione senza che fosse stata messa all'ordine del
giorno. Il fatto poi che la tua posizione fosse nota, mi sembra
irrilevante. Anche la mia posizione sulla lettera di AR e' ben nota, ma
cio' non autorizza certo a porla in discussione se non risulta
all'ordine del giorno.

> Come ho scritto sopra, non e` la prima volta che ho portato all'OdG del CE
> richieste che mi sono arrivate informalmente. Se volete considerare questo
> "poca trasparenza nel mio operato", allora ne sono colpevole.

Perche' la NA non dovrebbe essere informata di quello che e' stato
richiesto al CE? Perche' si dovrebbe informarla "dopo" ed impedirle di
dare il proprio parere sulla richiesta?

> Ripeto che -
> fino a quando lo statuto non permettera` l'equivalente di una "proposta di
> legge popolare" con N persone che firmano una modifica alle regole di
> naming - dal mio punto di vista e` preferibile una soluzione piu` leggera
> del 16.1, considerando che tanto le decisioni non le piglio solo io ma
> tutto il Comitato Esecutivo.

Questo mi sembra grave. Finche' c'e' uno statuto che all'art. 16
specifica cosa si deve fare in una determinata situazione, il fatto che
tu non condivida quella norma dello statuto non ti autorizza a violarla
sistematicamente.

Se ritieni preferibili soluzioni "piu' leggere" dell'attuale art. 16
dello statuto (che poi portano inevitabilmente a questa poca trasparenza
che crea tante incomprensioni), non hai che da proporre una modifica
allo statuto.

Ciao!

        Enzo.



-------------------------->>>  <<<--------------------------
Avv. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe