Io e il prossimo CE

Maurizio Codogno mau a BEATLES.CSELT.IT
Gio 19 Ott 2000 21:03:41 CEST


[Questo messaggio l'avevo scritto a fine settembre, ma me l'ero
tenuto da parte perche` non era di interesse se non in prossimita`
della riunione. Nell'ultima settimana sono cambiate molte cose, ma
non vedo perche` rivedere il testo. Tanto chi pensa che io sia
in malafede continuerebbe a pensarlo]

Cari tutti,

vi comunico che non mi ricandiderò per il Comitato Esecutivo
della NA per l'anno 2001. Le ragioni di questa mia scelta sono varie; cerco
di elencarle in questo messaggio di addio.

Quest'anno, in qualità di Diretur, ho dovuto prendere molte
decisioni: ne ho sicuramente sbagliata qualcuna, ma nel complesso penso di
avere svolto un lavoro apprezzabile, e che non avrei avuto problemi ad
essere rieletto nel CE, se mi fossi ricandidato. Il problema è che fare
parte del CE, e non parliamo poi dell'esserne il direttore, richiede molto
tempo, visto che bisogna vedere cosa succede, capire cosa significa in
pratica, studiare una soluzione e cercare di metterla in pratica. E come
tutti noi nella NA, queste cose vengono fatte al di fuori dell'orario di
lavoro: l'accordo con Cselt è stato che mi venivano pagati i giorni di
trasferta per le riunioni del CE, ma nessun altro giorno di lavoro.

Un membro della NA senza incarichi ufficiali, però, può
sempre decidere di prendersi un attimo di respiro e lasciare che siano gli
altri a fare il proprio dovere, oppure limitarsi a partecipare sui temi su
cui si sente più ferrato. Per ovvie ragioni di serietà, questo mi è
impossibile. E purtroppo in questi ultimi mesi ho notato che l'accavallarsi
di cose da fare non solo mi impediva di avere del tempo per me, ma
cominciava ad essere impossibile da sopportare. A questo punto, preferisco
fare un passo indietro e tornare ad essere un semplice peon, che continuerà
per quanto possibile a dare il suo spero valido contributo, ma senza
obblighi troppo gravosi. E in fin dei conti contribuirò a permettere un
rinnovamento del CE :-)

Un altro punto che ho tenuto in considerazione è lo
spostamento degli scopi del CE. Io sono fondamentalmente un tecnico (vabbé,
in realtà da buon matematico dovrei essere un teorico, ma da questo punto
di vista sono sempre stato un ibrido). Oggi la fase "tecnica" del CE è per
lo più terminata, e già nello scorso anno è diventata preponderante quella
"politica". Io sono una persona abbastanza sveglia, e ho imparato sul campo
abbastanza cose su come fare bene politica, ma tutto questo resta comunque
un campo ostico per me, e ho bisogno di tempo per riuscire a farlo secondo
gli standard di eccellenza che la NA richiede. Anche per questo ritengo che
almeno un anno di riposo non possa che fare bene sia a me che alla NA.

Può darsi che nel 2001 riproporrò la mia candidatura: in un
anno possono capitare tante cose, ed è inutile preoccuparsi in anticipo.
Per il momento, non posso che augurarmi che anche il prossimo CE sia
all'altezza dei compiti che deve svolgere, come e più di quelli che l'hanno
preceduto.

Maurizio Codogno, direttore uscente del Comitato Esecutivo
della NA.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe