R: MAP e saggi.

QUIXE snc - Firenze quixe a QUIXE.COM
Lun 23 Ott 2000 14:11:18 CEST


(...)
> Non mi trovo invece d'accordo sul principio espresso da Lapo Sergi che se
> c'e' un azienda con il nome di un privato questa ha maggiori diritti del
> cittadino. Credo invece che, mi correggano gli avvocati visto che non e'
> mia materia, che se un'azienda si chiama con il nome e cognome di un
> privato cittadino e questi non abbia nulla a che vedere con tale azienda
> egli possa ricorrere al Tribunale per ottenere una modifica a sua tutela.

Mi sembra un'altro argomento, stiamo parlando della legittimità di
registrare un dominio e non con le regole attuali ma con principi che mi
sembrerebbero corretti, e come immagino si sia inteso impostare con la
creazione dei domini "id.it".

Dico solo che secondo me è squatting anche se Lapo Olivetti (a caso..) si
registra olivetti.it e che andrebbero create regole più che raccomandazioni
che impongano ai privati (ai quali ricordo era interedetta anche la
registrazione sino a poco tempo fa, dunque già si postulava il limitato
interesse nella registrazione di un dominio) che intendano registrarsi il
proprio nome-cognome precisi modi per farlo e, ripeto, un'estensione pronta
già c'è.

(...)
> Il principio ispiratore anche delle MAP e'  chi primo arriva ha diritto al
> nome a dominio. Lo perde, anche se arriva prima, chi di mestiere (o a
spot)
> fa la speculazione sui nomi a dominio.

Perfettamente d'accordo come ho già espresso, ma a parità di diritti.
Che io poi sia "nato" in internet quando questo principio era l'unico valido
e che sotto sotto lo considero tuttora brutalmente corretto ("s'avevano a
svegliare prima", in sintesi e in fiorentino :-) non toglie comunque che
l'orientamento attuale privilegia i diritti delle imprese commerciali.

> Consentendo anche il trasfermento dei dominii agli utenti (pochi perche'
in
> Italia sono meno di 400.000 i dominii registrati) i motivi di lite o
> ricorso alla MAP sono assai ridotti

Qui, come ho già detto, non sono assolutamente d'accordo: questa è la
politica dello struzzo.
Anche io ho pochi hits al giorno sul mio sito perchè non lo pubblicizzo
adeguatamente, ma sono lungi dal pensare che non interessi a nessuno, o
almeno lo spero vivamente, ma comunque non ne ho la controprova.

Cordiali saluti

Lapo Sergi
www.quixe.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe