R: R: Proposte di modifiche allo statuto

Riccardo Roversi rroversi a SLA.IT
Lun 23 Ott 2000 15:28:37 CEST


Buongiorno a tutti

Io credo che la proposta di Codogno sia corretta.

Non si sta discutendo della possibilità di saggi, arbitri e legali
rappresentanti di enti conduttori di diventare membri dell'assemblea di NA,
il che è necessario per consentire l'apporto di esperienze che tutti ci
auguriamo qualificate e qualificanti.

Qui si discute della possibilità di queste persone di assumere un incarico
direttivo all'interno di NA.

Francamente, credo che un saggio che fosse anche componente del CE non
potrebbe sottoscrivere la dichiarazione di imparzialità che gli enti
conduttori richiedono prima dell'avvio di ogni singola procedura.  Anche in
assenza della previsione di tale dichiarazione, in ogni caso, i saggi
potrebbero trovarsi in situazioni non trasparenti.

Il medesimo discorso vale per gli arbitri, anche se si tratta di una specie
in via di estinzione... Nel caso degli arbitri, anzi, il conflitto sarebbe
ancor più palese, dal momento che la funzione arbitrale è gestita
direttamente da NA e, quindi, anche dal CE.

Anche per gli enti conduttori il discorso è analogo.  Io sono profondamente
convinto che gli enti conduttori possano e debbano partecipare attivamente a
questa lista (anche se non soltanto per tutelare le proprie posizioni
individuali...), ma non credo che possano diventare componenti attivi del
CE.

Parafrasando Fogliani (che si diverte a citare norme un po' altisonanti),
credo che questi signori si sono scelti un altro lavoro, e quindi non
possono chiedere di essere impiegati anche come componenti del CE.

A presto

Riccardo Roversi




----- Original Message -----
From: Enzo Fogliani <fog a fog.it>
To: Ignazio Guerrieri <iguerrieri a PRONET.IT>
Cc: <ita-pe a NIC.IT>
Sent: Friday, October 20, 2000 1:06 PM
Subject: Re: R: Proposte di modifiche allo statuto


> Ignazio Guerrieri ha scritto:
> >
> > a me invece la proposta non dispiace.
> > oltre a quanto dice Maurizio sulla separazione del "potere giudiziario"
da
> > quello "legislativo" [wow! :-)]
>
> La separazione di poteri significa che lo stesso organo collegiale non
> puo' essere al contempo legislatore e giudice (ma non e' un principio
> universale, si veda la Camera dei lord inglese, che per alcuni aspetti è
> giudice e legislatore). Non vuol dire che le stesse persone non possono
> fare parte di organi diversi.
>
> > pero' che i membri del CE non debbano ricoprire altre "cariche", dirette
o
> > indirette, nell'ambito della NA, mi sembra una buona impostazione di
fondo.
>
> Il che e' diverso da quello che ha proposto Maurizio. Il saggio o l'ente
> conduttore non sono "cariche" della NA. Sono persone - come i maintainer
> e la Ra - che fanno il loro lavoro.
>
> Sottolineo inoltre che la proposta di Maurizio Codogno, cosi' come
> presentata, divide la NA in membri di serie A (che possono essere eletti
> nel comitato esecutivo e continuare il proprio lavoro) e membri di serie
> B (che non possono essere eletti se non abbandonando il proprio lavoro).
>
> Il che e' del tutto antidemocratico. Ricordo a tutti che l'art. 51 della
> costituzione specifica che:
> "Tutti i cittadini dell'uno e dell'altro sesso possono accedere agli
> uffici pubblici alle cariche elettive in condizioni di eguaglianza
> (....). Chi e' chiamato a funzioni pubbliche elettive ha diritto a
> disporre del tempo necessario al loro adempimento e di conservare il suo
> posto di lavoro".
>
> Non vedo quindi perche' la NA dovrebbe far smettere il proprio lavoro ad
> alcuni suoi membri eletti nel Ce e non ad altri.
>
> Rifletteteci...
>
>     Enzo Fogliani.
>
>
> -------------------------->>>  <<<--------------------------
> Avv. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
> Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
> http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe