R: R: Proposte di modifiche allo statuto

QUIXE snc - Firenze quixe a QUIXE.COM
Lun 23 Ott 2000 16:29:39 CEST


| Francamente, credo che un saggio che fosse anche componente del CE non
| potrebbe sottoscrivere la dichiarazione di imparzialità che gli enti
| conduttori richiedono prima dell'avvio di ogni singola procedura.  Anche
in
| assenza della previsione di tale dichiarazione, in ogni caso, i saggi
| potrebbero trovarsi in situazioni non trasparenti.

Poteri sapere perchè un Saggio non potrebbe sottoscrivere la dichiarazione
di imparzialità, ossia per quale motivo essere nel CE della Naming Authority
dovrebbe creare una situazione non trasparente?

Anzi credo che l'essere parte del CE sia assoluta garanzia di essere
imparziale!

A meno che non mi sia sbagliato ed il CE sia formato da un gruppo di
autorevoli squatters ed il loro vero compito sia di registrare quanti più
domini riescono senza nemmeno inviare le LAR, che nel frattempo avranno
ovviamente provveduto ad abolire! (passami la battuta, oggi sono un po'
stanco :-)

Inoltre formalmente il  Collegio dei Saggi non è l'Ente Conduttore ma il suo
organo giudicante, mi sembra che si faccia un po' di confusione.

Forse volevi dire che il legale rappresentante di un Ente Conduttore non può
essere nel CE per promulgare regole a suo favore (x es. un aumento del 600%
delle tariffe minime..) il che in teoria potrebbe anche essere giusto ma in
pratica trattasi di un solo elemento e dunque un solo voto nel collegio.

E' forse più probabile il contrario, ossia se gli Enti non sono
rappresentati nel CE potrebbe succedere che questo organismo deliberi,
magari ignaro di quello che potrebbe rappresentare, qualche norma che di
fatto mette in difficoltà le MAP (ad esempio l'ingresso della RA come Ente
Conduttore a prezzi "politici", cosa che fortunatamente non ha fatto
l'uscente CE)

Cordiali saluti

Lapo Sergi
www.quixe.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe