Assemblea NA 25 ottobre

alberto filippini albfilip a TISCALINET.IT
Sab 28 Ott 2000 13:33:49 CEST


             Egr. Avv. Fogliani,
La ringrazio per la informazione fornitami in anticipo rispetto alla
pubblicazione dei verbali.
E' curioso verificare che l'organismo più tecnologico che dovrebbe esistere
non sia in condizione di pubblicare i propri verbali in termini non dico
reali ma perlomeno solleciti.
Capisco anche che vi sia stato un aspro confronto basato sulla difesa di
reciproche rendite di posizione, in alcuni casi mascherate dietro virtuose
argomentazioni.
Peraltro, sono per me inconcepibili, sotto un profilo giuridico e logico, i
seguenti fatti:
1) da quanto mi è parso di capire, vi sia stato chi ha chiesto il non
accoglimento delle domande di chi non fosse presente in assemblea.
Ciò sulla base del convincimento che la mancata presenza costituisse
carenza di interesse.
In primo luogo, non mi sembra di ricordare che ciò fosse stato in
precedenza specificato, se non sotto forma di proposta, fatta salva
comunque la possibilità di delegare.
Comunque, la mancata partecipazione ad una assemblea può essere causata da
impedimenti legittimi, e ciò valga per un avvocato come per un idraulico o
per il Sig. Nosenzo :)  (così pare si possa dire di tutto).
Esisteva la possibilità di delega e mi sembra che la stessa possibilità
fosse stata auspicata dallo stesso Presidente e che con la delega venissero
superati i problemi (validissimi) di numero legale.
Capisco che il meccanismo della rappresentanza per delega possa aver dato
luogo a patologici mutamenti di strategie, però credo anche che ciò potesse
essere evitato senza dare luogo ad una strage di neofiti, prima incentivati
a partecipare dalle stesse norme e poi stroncati da chi le norme deve
applicare.
2) E' invece passata la linea più morbida (forse frutto di compromessi?)
che ha portato al non accoglimento di chi non avesse mai fornito un
contributo alla lista.
Nel mio caso, da quello che mi si riferisce, nonostante la delega e
nonostante un mio intervento, si è ritenuto che lo stesso intervento fosse
stato di poco conto e pertanto non utile.
Si è quindi entrati nel merito dell'intervento e si è fatta una valutazione
ulteriore rispetto agli altri.
Questa decisione mi addolora molto perchè presenta due difetti:
a) punisce chi, in quanto neofita e, come credo, in base a quanto suggerito
dalla Netiquette, non interviene prima di essersi fatto un'idea sul tenore
della discussione e prima di avere qualcosa di originale e costruttivo da dire.
Mi pongo la domanda: avrei forse fatto meglio a scrivere ogni giorno: ha
ragione Tizio, Caio non capisce niente, attenti a Sempronio che è avvocato
e ruba le macchine? (dimenticavo il paravento delle emoticons, dette così
non sono offese, sono battute).
b) premia i logorroici, i prepotenti ed i banali.
Su argomenti del genere, io credo che il contributo di ciascuno, per quanto
possa essere di ascolto e ricezione quotidiana, non possa avere originalità
e sagacia giornaliera.
Ciò è provato dal basso livello, anche sintattico, di molte mail e
dall'accendersi di polemiche spesso prive di contenuti e basate unicamente
sul ritenersi più o meno intelligenti degli altri e più o meno in malafede
degli altri.
In verità, ed in ciò mi sento di includere l'Avv. Fogliani mio delegato,
credo che nei partecipanti della prima ora, dei quali apprezzo gli sforzi
fatti e le energie dedicate, sia prevalsa una forma inconsapevole di
snobismo verso i parvenue, visti come quelli che vogliono appropriarsi, in
termini anche economici, di quanto realizzato.
In realtà, ma la mia è solo una percezione, la lista si è ormai
cristallizzata in posizioni consolidate e stenta a migliorare i contenuti
perchè il confronto si è inaridito.
Forse non sono solo gli ultimi arrivati a voler profittare della situazione
ma i "vecchi" a non percepire l'utilità di un ampliamento numerico del
confronto.
Prova ne siano alcune risposte date sulla lista a qualcuno dei non eletti,
dove si dice che se fosse andato all'assemblea, pur non avendo fornito
contributi, magari sarebbe stato ammesso.
Ma allora si è stati non ammessi per non essere venuti in assemblea o per
non aver dato un contributo alla lista?
Da ultimo, mi permetto di ricordare all'Avv. Fogliani che ci eravamo
accordati per usare toni meno formali, anche se questo è avvenuto prima del
conferimento della delega ed il tono formale della sua lettera successiva è
forse dovuto al taglia e incolla utilizzato per informare i suoi 24 deleganti.
Mi permetto di salutare e fare agli auguri di buon lavoro al Presidente
Allocchio, cui questa è diretta per conoscenza, di cui in questi mesi di
(non) collaborazione alla lista ho avuto modo di apprezzare democrazia,
garbo e sintesi.
Mi permetto anche di salutare il Sig. Nosenzo del quale, pur non
condividendo molti interventi ed i toni spesso inutilmente polemici, ho
apprezzato la spontaneità e buona fede nella difesa delle proprie idee
sbagliate :)
                                                 Alberto Filippini
p.s.per quanto riguarda il mio eventuale inserimento in liste di saggi, la
ringrazio Avv. Fogliani per la Sua proposta, che accetto, nella speranza
abbia miglior sorte di quanto da lei fatto con delega.

At 14.32 27/10/00 +0200, you wrote:
>Caro avv. Filippini,
>
>         Mi spiace informarla che l'assemblea della Naming Authority, a
>maggioranza, non ha ritenuto accogliere la sua domanda di iscrizione,
>nonostante la mia presenza quale delegato.
>
>         La motivazione e' stata quella proposta dal Presidente della NA, il
>quale ha ritenuto - in relazione alla sua domanda motivata dal fatto che
>l'iscrizione le avrebbe consentito "di avere una più diretta presa di
>contatto con i migliori esperti del settore" e "con un confronto
>diretto, la costante verifica ed aggiornamento della propria
>preparazione" - che per tale motivazione non era necessaria l'iscrizione
>alla Naming Authority, potendo essere il dibattito in lista seguito
>attraverso il web della NA, che pubblica tutte le mail spedite alla
>lista ITA-PE.
>
>         Sulla decisione negativa ha inoltre pesato non tanto la sua assenza
>(essendo stata riconosciuta piena validita' della sua delega a mio
>favore) quanto la mancanza sin'ora una effettiva partecipazione alla
>discussione sulla lista, essendosi il suo contributo concretizzato, nei
>sette mesi intercorrenti fra la sua domanda di iscrizione (12 aprile
>2000) ad oggi, nella sola e-mail spedita il 17 ottobre 2000.
>
>         In ogni caso, le ricordo che il mancato accoglimento della
> domande non
>le preclude la riproposizione della stessa in vista della prossima
>assemblea.
>         Per quanto riguarda poi la sua domanda di far parte del comitato di
>arbitrazione della NA, potra' consolarla sapere che ad oggi nessuno ha
>mai richiesto il suo intervento.
>
>         Piu' successo sembra abbiano invece le MAP, per le quali alcune
> persone
>che stanno organizzando degli enti conduttori mi chiedono a volte di
>indicare loro persone interessate a far parte delle loro liste di saggi.
>Se fosse a cio' interessato, me lo faccia sapere e la faro' contattare
>da uno di essi.
>
>         La ringrazio comunque della fiducia dimostratami conferendomi la
>delega, e la esorto a non rinunciare a portare il suo contributo.
>
>         Cordiali saluti,
>
>Enzo Fogliani.
>
>
>-------------------------->>>  <<<--------------------------
>Avv. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
>Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
>http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe