nomi a dominiio e marchi [was:Candidatura CE]

Wincom ariosto a WINCOM.IT
Sab 28 Ott 2000 17:29:48 CEST


At 16.41 23/10/00 +0100, Alessandro Nosenzo wrote:
(cut)
>A noi basta evitare il commercio dei dominii (con le MAP) e vigilare che
>l'assegnazione avvenga secondo l'ordine cronologico delle richieste il
>resto non e' compito nostro.
>Saluti.
>
>Alessandro Nosenzo

A proposito dell'ordine cronologico, oggi mi pare che le cose funzionino
grosso modo cosė:

1) La ditta X chiede il dominio yxz.it, che risulta libero nel database;
2) Pochissimi giorni dopo, la ditta Y chiede lo stesso dominio yxz.it, che
risulta ancora libero;
3) La RA assegna il dominio yxz.it alla ditta X, che l'ha chiesto per
prima, e respinge la richiesta della ditta Y, la quale non ha motivi validi
per contestare l'assegnazione;
4) Dopo un po' di tempo, la ditta X rinuncia al dominio yxz.it che viene
immediatamente richiesto dalla ditta Z, la quale non l'aveva mai richiesto
prima, e cosė facendo la ditta Z "scavalca" la ditta Y.

A mio modesto avviso, questo non č giusto: in caso di rinuncia al dominio
yxz.it da parte della ditta X, la ditta Y dovrebbe avere il diritto di
registrare il dominio, entro 30 giorni dalla comunicazione che la RA
dovrebbe inviare automaticamente, come avviene in caso di contestazioni
(art. 14.6 delle regole di naming). Qualora la ditta Z avesse motivi validi
per contestare l'assegnazione del dominio alla ditta Y, potrebbe sempre
attivare una procedura di contestazione presso un ente conduttore.

Che ne pensate?
Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe